La borsite consiste nell’infiammazione del liquido sinoviale presente all’interno di apposite sacche, o borse, collocate in prossimità delle articolazioni e finalizzate a rendere agevole il  movimento limitando gli attriti. Si trovano generalmente tra i tendini o i fasci muscolari, ma anche tra le ossa e i tendini.

Alcune zone del corpo sono maggiormente colpite da questo tipo di infiammazione, come gomiti e ginocchia, nonché spalle e anche. Esistono vari livelli di gravità e può capitare che la borsite assuma caratteristiche emorragiche, caratterizzate da un versamento di sangue interno causato dalla rottura dei vasi sanguigni.

=> Scopri gli estratti antinfiammatori


È necessario innanzitutto mettere in evidenza come solo uno specialista possa confermare la diagnosi di borsite, monitorando la situazione attraverso alcune indagini precise: possono essere sufficienti radiografie o ecografie, oppure altri esami di secondo livello ancora più approfonditi.

Sintomi e cause

La borsite si manifesta con una serie di sintomi abbastanza comuni: può presentarsi dolore e arrossamento localizzato, accompagnato da gonfiore e talvolta da una vera e propria eruzione cutanea. Talvolta compaiono ematomi evidenti causati dalla fuoriuscita di sangue.

A causare la borsite possono essere diversi fattori non sempre facili da identificare. Questo disturbo può essere la conseguenza di un trauma o di una caduta apparentemente innocua, ma può anche derivare da patologie sistemiche più gravi come l’artrite reumatoide. È anche possibile che la borsite sia una conseguenza di uno sfregamento ripetuto o di un’infezione batterica o virale.

=> Scopri i rimedi per i dolori articolari


Ci sono alcuni fattori di rischio e specifiche condizioni che possono facilitare l’insorgere di questo disturbo: si parla di uno stato di evidente soprappeso e dell’abitudine di effettuare sforzi notevoli o sollevare pesi eccessivi senza prestare attenzione alla postura. Anche un allenamento intenso non preceduto da adeguati esercizi di riscaldamento può portare alla comparsa di dolore e gonfiore locale.

Rimedi fai da te

Esistono numerosi rimedi naturali di facile applicazione per alleviare il dolore e il gonfiore causato dalla borsite, tuttavia se la causa scatenante è riconducibile a un’infezione virale o batterica è fondamentale rivolgersi al medico per iniziare una terapia adeguata, che potrebbe basarsi sull’uso di farmaci antibiotici e antinfiammatori.

In ogni caso, già dalla comparsa dei primi sintomi è consigliabile tenere l’articolazione coinvolta a riposo e utilizzare una comune borsa del ghiaccio per ridurre il gonfiore, evitando di schiacciare la zona dolorante con il proprio peso durante il sonno.

=> Scopri i rimedi naturali per la cervicale


Un altro rimedio interamente naturale caratterizzato da proprietà antinfiammatorie è dato dall’aceto di mele, da utilizzare direttamente sulla zona coinvolta applicandolo con un telo e lasciandolo in posa per circa venti minuti.

Sempre utilizzando un panno o una garza imbevuta è possibile sfruttare le qualità analgesiche dello zenzero: è sufficiente preparare una tisana oppure adoperare il prodotto grattugiato e inumidito con poca acqua tiepida. Infine, un leggero massaggio può certamente aiutare a far passare il dolore soprattutto se effettuato usando un olio essenziale dal potenziale analgesico e antinfiammatorio: vanno bene l’olio essenziale di menta o di cocco.

31 luglio 2017
Lascia un commento