Boom di prodotti biologici in Italia

In tempi di crisi ti aspetteresti che gli italiani premino soprattutto prodotti economici in luogo del binomio prezzo-qualità. Eppure, gli ultimi dati parlano di un boom consistente dei prodotti biologici, segno che l’attenzione alla qualità è rimasta alta, ma pretende nuove e diverse garanzie.

Ma facciamo bene a fidarci del marchio “bio”? Secondo i ricercatori dell’Istitut National de la Recherche agronomique (Inra) assolutamente si. Come spiegato anche dalla dott.ssa Elena Barbieri, direttore sanitario di Casa Raphael:

Gli alimenti biologici e biodinamici presentano una qualità nutrizionale superiore a quella dei cibi convenzionali. Scegliere tali prodotti, consente al nostro organismo di regolare in maniera piu’ efficiente i processi cellulari e molecolari e di fare un autentico pieno di energia

Che siano verdure, latticini o frutta, i prodotti biologici – grazie anche all’assenza di pesticidi – hanno, dunque, un effetto benefico su tutto il nostro organismo.

I numeri parlano di una crescita di mercato del 13% rispetto all’anno scorso per un giro d’affari (per il primo trimestre del 2011) di 3 miliardi di euro. A questi numeri, già di per sé impressionanti, si somma il primato tutto italiano nel numero di operatori certificati (45.509 a inizio 2010).

Che per il Bel Paese si prospetti un futuro bio?

13 giugno 2011
Lascia un commento