Possibili nuove agevolazioni fiscali per famiglie e giovani coppie nell’agenda del Governo Letta. Dopo i piani per la detrazione fiscale al 55% per le ristrutturazioni edilizie una nuova ipotesi è stata avanzata dal ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi, che apre a una possibile estensione dei bonus statali anche a categorie fino a ora escluse come l’arredamento. Quest’ultimo sarebbe in ogni caso limitato a quello considerato “indispensabile” per l’abitabilità domestica.

>>Scopri come ottenere la detrazione fiscale al 55% per l’efficienza energetica

La misura potrebbe essere nelle prossime settimane oggetto di studio da parte del Consiglio dei Ministri, almeno stando a quanto dichiarato dallo stesso Lupi durante l’esposizione delle linee programmatiche del Ministero per le Infrastrutture. Aiuti che guardino al rilancio degli acquisti anche per quanto riguarda il comparto domestico di base:

Dobbiamo avere il coraggio di includere complementi, cose che possono aiutare la abitabilità della casa, aiutare le giovani coppie anche attraverso la defiscalizzazione per la cucina.

>>Leggi la guida al risparmio energetico in casa

Al termine della sua esposizione alla Camera in Commissione Ambiente e Linee Programmatiche lo stesso Lupi ha commentato la possibilità di estensione del provvedimento di agevolazione fiscale. Una discussione che secondo il ministro potrebbe affiancarsi all’attuale dibattito sul tema IMU:

L’Imu ha una competenza trasversale, perché è una leva fiscale importante che può favorire o meno alcuni settori o sviluppi, ma c’è una discussione anche sul come agevolare famiglie e giovani coppie, ed eventualmente includere alcuni elementi portanti della casa, che non siano il superfluo, ma gli arredi indispensabili per la qualità della vita delle giovani coppie, ovviamente non totalmente perché altrimenti le coperture sono troppo grosse.

22 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento