Finale a sorpresa in Parlamento per le misure di incentivazione degli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Nel testo del maxi-emendamento alla Legge di Stabilità appena approvato dal Senato, infatti, non c’è traccia dell’attesa proroga del bonus fiscale per gli interventi di efficientamento e le rinnovabili termiche.

Eppure, nei giorni scorsi era stato dato praticamente per sicuro l’inserimento nel testo di un prolungamento fino al 2014 della detrazione IRPEF per doppi infissi, caldaie a cogenerazione, involucri isolanti, etc, pur se con un taglio delle aliquote e una diversa modulazione del bonus a seconda dell’intervento effettuato.

Nel provvedimento varato a Palazzo Madama, invece, non c’è traccia delle misure annunciate. La speranza degli operatori e delle associazioni di settore, a questo punto, è che il Governo dedichi le sue ultime ore di vita al varo dei decreti attuativi del decreto Romani, e che inserisca in uno di quei provvedimenti la proroga delle agevolazioni fiscali, in scadenza alla fine dell’anno.

In caso contrario, tutte le aspettative dovranno essere riposte nel nuovo Consiglio dei ministri, che potrebbe essere in carica già a partire dal prossimo lunedì.

Fonte: <a href="“>Il Sole24Ore

11 novembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento