Bombe da bagno profumate fai da te

Concedersi un bagno rilassante a fine giornata, ritagliandosi un momento tutto per sé e scrollandosi di dosso tutto lo stress e la stanchezza accumulati, rappresenta un desiderio molto comune. Per rendere ancora più intenso questo momento è possibile sostituire il comune bagnoschiuma con le cosiddette bombe da bagno, vere e proprie “sfere” composte da sostanze detergenti e oli essenziali profumati, in grado di rendere frizzante e colorata l’acqua della vasca, creando un momento divertente anche per i più piccoli.

In commercio è possibile reperire bombe da bagno già confezionate, tuttavia realizzarle in casa non è un’impresa difficile e i vantaggi che ne derivano sono tanti: è possibile scegliere la forma che si desidera, tra capsule rotonde, pastiglie e altro, così come personalizzare sia la fragranza sia la colorazione. Gli ingredienti da usare, inoltre, sono pochi e facilmente reperibili.

=> Scopri come realizzare il bagno zen


La ricetta principale per preparare in casa delle efficaci bombe da bagno prevede l’uso dell’acido citrico, tuttavia chi non desidera usare questo elemento può optare per i comuni granuli effervescenti usati solitamente per preparare bevande digestive e dissetanti, acquistabili in qualsiasi supermercato.

Bombe da bagno: ingredienti

Oli essenziali

Per preparare delle bombe da bagno frizzanti e profumate occorrono bicarbonato di sodio e acido citrico – usati nel rapporto 2 a 1 – amido di mais, olio essenziale, olio vegetale e coloranti alimentari. Per quanto riguarda le dosi, ecco uno schema esaustivo:

  • bicarbonato di sodio 200 grammi;
  • acido citrico 100 grammi;
  • amido di mais 100 grammi;
  • 30 gocce di olio essenziale a scelta (lavanda, mandarino, camomilla per un effetto rilassante oppure citronella, menta piperita o timo per un risultato energizzante);
  • 1 cucchiaino di olio di cocco o altro olio vegetale;
  • coloranti alimentari (cacao, cannella, curcuma e via dicendo).

Procedimento

Bombe da bagno

Tutti gli ingredienti in polvere – accuratamente dosati – devono essere miscelati tra loro in una ciotola di vetro, emulsionando a parte l’olio vegetale insieme all’olio essenziale scelto. Successivamente, gli oli devono essere uniti alle polveri mescolando bene, aiutandosi anche con dell’acqua vaporizzata da dosare secondo l’esigenza: è importante nebulizzare adagio cercando di formare un composto umido ma evitando di esagerare innescando la reazione “frizzante” del composto.

L’impasto deve essere poi travasato in apposti stampi, come quelli di silicone o di altro materiale a seconda della forma che si desidera ottenere. Il composto deve poi riposare e solidificarsi, risultato che si ottiene generalmente dopo ventiquattro ore circa.

=> Scopri perché il bagno è efficace come l’esercizio fisico


Bombe da bagno senza acido citrico

Bombe da bagno

Come accennato, in assenza di acido citrico si può correre ai ripari adoperando i granuli effervescenti solitamente reperibili tra i rimedi digestivi in barattoli di vetro o sacchetti sigillati. Questa variante non prevede l’utilizzo di bicarbonato di sodio, elemento contenuto negli stessi granuli. Ecco gli ingredienti completi:

  • granuli effervescenti 500 grammi;
  • amido di mais 100 grammi;
  • 30 gocce di olio essenziale;
  • 100 grammi di olio vegetale;
  • coloranti alimentari.

Dopo aver polverizzato i granuli effervescenti è necessario aggiungere l’amido di mais e l’olio vegetale scelto, unendo poi le gocce di olio essenziale e il colorante. Anche in questo caso è necessario dare la forma che si desidera e lasciare solidificare prima dell’uso.

9 luglio 2018
Immagini:
Lascia un commento