A Bolzano sud sono partiti i lavori per realizzare una stazione multi-carburante: non solo benzina, gasolio, diesel ma anche metano e idrogeno e biogas.

Realizzata dalla Alpengas, questo distributore si inserisce nella catena di distributori per idrogeno progettata dalla Giunta provinciale dell’Alto Adige. Giunta che ha anche un progetto ben definito sulla produzione d’idrogeno, con la creazione di un sito di produzione senza attingere a combustibili fossili.

L’intera struttura è costata circa 4 milioni di euro, e ha anche un piccolo impianto eolico e solare per provvedere all’erogazione dei servizi.

Il sindaco di Bolzano è orgoglioso di questa nuova costruzione, che punta ad anticipare i problemi che inevitabilmente ci saranno nei prossimi anni riguardo alla sempre minore disponibilità di petrolio e, insieme alla Giunta, ha provveduto a modificare un regolamento sulle pompe di benzina.

Infatti se ci capita di andare in un distributore a metano, o anche a gas, si nota subito quanto siano distanti le pompe per l’erogazione di questi due servizi, riguardo a questo l’Alto Adige s’è mobilitato, infatti le pompe, comprese quelle dell’idrogeno, sorgeranno tutte vicine.

27 novembre 2008
I vostri commenti
giuseppe, giovedì 19 marzo 2009 alle16:59 ha scritto: rispondi »

molto positivo la realizzazione di tale distributore, però aggiungerei anche gpl ed erogazione di energia elettrica per eventuale. Anche Vercelli necessiterebbe di tale impianto, eliminando distributori all'interno della città. saluti

Lascia un commento