Si chiama Bodhi, ha solo 5 anni e di mestiere fa il fotomodello. Non parliamo di un bambino, ma di un elegante cane di razza Shiba Inu, una particolarità tutta giapponese. Il bellissimo esemplare da tempo posa per servizi fotografici a tema indossando abiti di taglio maschile, una particolarità che non è passata inosservata al pubblico della Rete sempre molto curioso. Infatti l’animale possiede un profilo Instagram a lui completamente dedicato, quindi un Tumblr dal nome Menswear Dog.

Certo, non è una novità che un cane posi per uno shooting fotografico: la particolarità è nel tipo di capi indossati. Gli abiti sono tutti di taglio maschile, quindi rivolti a un pubblico di uomini. L’idea di questa curiosità è balenata ai due proprietari di Bodhi che, dopo qualche scatto esplorativo, hanno scoperto un’innata propensione alla posa fotografica. Il cane pare possieda un talento naturale: dagli scatti casalinghi l’animale è passato ai veri servizi di moda, con tanto di pagamento a fine lavoro.

I due proprietari, Yena Kim di 27 anni e Dave Fung di 29, vivono con Bodhi a New York e sono convinti della predisposizione naturale del loro amico. Un dono che gli fa assumere pose e movenze semplici, pulite, naturali nel giusto mood per ogni scatto. Intervistati hanno così confermato:

La prima volta che abbiamo fatto indossare a Bodhi alcuni abiti, ci siamo resi conto che si metteva spontaneamente in posa per l’obiettivo.

La pagina Istagram è diventata velocemente meta di appassionati e animalisti, infatti conta più di 160.000 followers, mentre il sito si presenta con uno slogan efficace. Come recita la frase d’entrata, “A Dog’s Guide to Being a Man”, un’indicazione sicuramente ironica che tende a trasformare Bodhi in una guida e un esempio per diventare uomini. La fama del cane è in aumento costante, tanto da obbligare i suoi proprietari ad abbandonare il lavoro di sempre per seguire questo progetto che conta la presenza di molti contratti con brand famosi di moda. Vista l’incredibile fortuna, Bodhi ha pensato di posare anche per beneficenza, in favore dei suoi colleghi meno fortunati ospiti nei canili.

10 novembre 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento