BMW e Toyota sono “alleate” da alcuni anni per lo sviluppo congiunto di una nuova gamma di modelli sportivi, con la differenza che secondo i vertici del marchio tedesco si tratterebbe di una erede della celebre Z4, mentre da parte di Toyota si punta al ritorno della coupé Supra, assente dal 2002. Secondo una indiscrezione catturata nelle scorse ore dal Web, le future sportive del tandem BMW – Toyota sarebbero una Z5 e una nuova Supra.

Quest’ultima sarebbe ispirata dalla FT-1 Concept che era stata presentata al Salone di Detroit 2014 e nella lineup di modelli Toyota si collocherà al di sopra della attuale GT86, a giustificazione del nome “Supra” che già nel passato indicava la coupé alto di gamma per il colosso giapponese (laddove GT86 occupa il segmento lasciato libero a suo tempo dalla Celica). La derivazione dal prototipo di Detroit 2014 potrebbe fornire una interessante chiave di lettura riguardo ai contenuti tecnologici per le due future sportive.

Entrambi i modelli che BMW e Toyota svilupperanno, e secondo “voci di corridoio” porteranno al debutto nel 2018, saranno alimentati a propulsione ibrida e avranno la trazione su tutte e quattro le ruote, secondo uno schema BMW che abbina un’unità a benzina e un motore elettrico la cui energia viene immagazzinata all’interno di specifici supercondensatori.

Le future ibride 4×4 BMW – Toyota sembra saranno allestite su un’unica piattaforma, come ha indicato Ian Robertson, membro del CdA di BMW con responsabilità per vendite e marketing. Secondo il dirigente del marchio di Monaco di Baviera, sia BMW che Toyota possiedono sui rispettivi taccuini delle priorità una proposta in grado di soddisfare diverse aree del mercato auto sportive:

I due modelli saranno, con tutta probabilità, realizzati su una piattaforma unica modulare. La fase successiva riguarderà dove produrre la vettura: in quale stabilimento e in quale Paese. Occorrerà analizzare i vari mercati e vedere se vi sarà corrispondenza nelle vendite.

13 luglio 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento