Per Bmw i8, coupé ibrida plug–in il cui design è stato curato da Benoit Jacob secondo precisi studi aerodinamici volti all’ottenimento di un “Cx” di appena 0,26, si profila un primo restyling.

Secondo alcune indiscrezioni che compaiono in queste ore sul Web la ancora recente (è entrata in produzione nel 2015) i8, secondo modello della gamma “i” che fa parte delle proposte “eco-friendly” di nuova generazione per il marchio di Monaco di Baviera, nel 2017 arriverà un “facelift” e, soprattutto, una ottimizzazione powertrain che permetterà alla ibrida plug–in bavarese una maggiore efficienza del modulo benzina–elettrico in termini di autonomia.

La novità è attesa per la fine del 2017: la vedremo dunque fra non meno di un anno e mezzo. Stando alle prime “voci di corridoio”, la edizione–restyling di Bmw i8 verrà equipaggiata con il 3 cilindri da 1,5 litri turbocompresso, che sarà aggiornato nell’elettronica di gestione, e da un’unità elettrica da alimentare a sua volta attraverso una nuova e più potente batteria.

Proprio il nuovo accumulatore agli ioni di litio costituirà una delle novità peculiari per la Bmw i8 Model Year 2018: la potenza della batteria dovrebbe aumentare a 10 kWh (attualmente è di 7,1 kWh): si tratterà di modifiche ereditate dalla i8 che svolge il ruolo di safety car nella serie internazionale Formula E riservata alle monoposto elettriche.

Inoltre, per la nuova Bmw i8 si prevede un aggiornamento al telaio, l’adozione di specifici cerchi in fibra di carbonio e – quale accessorio a richiesta – un sistema di ricarica a induzione.

4 maggio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento