Dopo la presentazione della i8 Concept in versione coupé avvenuta la scorsa estate, Bmw ha diffuso oggi le immagini della variante a cielo aperto della sportiva ibrida plug-in. L’interessante Bmw i8 Concept Spyder anticipa la variante cabriolet con cui la casa tedesca intende arricchire la propria offerta di veicoli ecologici in un prossimo futuro.

Il taglio del tetto ha regalato alla Bmw i8 Spyder una linea slanciata senza pregiudicare l’apprezzabile equilibrio delle forme notate nella variante coupé, così come è rimasta invariata la scocca in fibra di carbonio e le sospensioni, anch’esse progettate nell’ottica di contenere il peso complessivo e realizzate per questo in alluminio. A cambiare rispetto alla concept vista in passato sono il passo, leggermente più corto, e la lunghezza, ridotta da 4,63 a 4,48 metri.

Tra le conferme della Bmw i8 Concept Spyder c’è chiaramente l’architettura LifeDrive, che vede il corpo vettura composto da due unità indipendenti di cui la parte “Life” è destinata ad accogliere e proteggere i passeggeri, mentre la parte “Drive” ha il ruolo di ospitare tutte le componenti meccaniche della vettura, compresi i motori e le batterie.

La cabrio ibrida vede lavorare in sinergia il propulsore benzina 3 cilindri TwinPower Turbo di 1,5 litri da 223 cavalli posizionato al posteriore e il motore elettrico da 131 cavalli sistemato all’avantreno, dando luogo a uno schema che consente di passare dalla trazione integrale a quella anteriore o posteriore a seconda del momento e delle condizioni della strada. La potenza complessiva è quindi di 354 cavalli e la coppia tocca i 550 Nm, consentendo alla i8 Spyder di scattare da 0 a 100 km/h in 5 secondi e raggiungere la velocità massima di 250 km/h limitata elettronicamente.


I consumi dichiarati nel ciclo misto sono di 3 l/100 km, mentre il tempo necessario per una ricarica completa è di 1 ora e 45 minuti. Le batterie agli ioni di litio consentono di percorrere fino a 30 chilometri in modalità esclusivamente elettrica, ma all’occorrenza si può utilizzare l’azione del motore a benzina come generatore di corrente, esattamente come avviene in un’auto elettrica ad autonomia estesa.

A differenza della Bmw i8 Concept coupé, che offriva un abitacolo in configurazione 2+2, la versione scoperta è in grado di ospitare solamente due passeggeri. La casa tedesca non ha diffuso alcuna indicazione ufficiale riguardo alla data dell’eventuale debutto sul mercato, ma da più parti si ipotizza che questa spyder ibrida possa sbarcare sulle strade tra un paio di anno al massimo.

2 aprile 2012
In questa pagina si parla di:
bmw
Fonte:
Lascia un commento