Le compagnie che dominano il mercato delle auto elettriche si stanno dando battaglia su diversi fronti: dalle batterie con un’autonomia maggiore a modelli più efficienti venduti a prezzi vantaggiosi. Anche il fronte delle infrastrutture di ricarica è più aperto e agguerrito che mai. La competizione è alta soprattutto tra la Tesla Motors e la BMW, impegnate a offrire ai loro clienti una rete di colonnine di ricarica e servizi esclusivi per fare il pieno di elettricità in pochi minuti.

La BMW di recente ha fatto segnare un punto a suo favore avviando un progetto di espansione delle colonnine di ricarica in partnership con eVgo. Il colosso tedesco ha annunciato la costruzione di 500 nuove stazioni di ricarica in decine di città degli Stati Uniti.

La rete di ricarica BMW ChargeNow DC Fast conta già 100 stazioni. La maggior parte delle colonnine di ricarica si trova in California, stato americano che ha investito maggiormente nella mobilità elettrica. Il progetto della BMW sarà portato a termine in tempi brevi. Entro la fine del prossimo anno la rete ChargeNow DC Fast conterà 600 stazioni di ricarica negli Stati Uniti, dando del filo da torcere alla rete per la ricarica veloce della Tesla Motors.

Le nuove stazioni offriranno diverse opzioni di ricarica, alimentando le BMW i3 e tutte le auto elettriche che usano lo standard per la ricarica DC Fast Combo da 50 kW. Le colonnine eVgo sono progettate per supportare fino a 150 kW per riuscire ad allinearsi facilmente ai progressi tecnologici attesi nei prossimi anni. In alcune stazioni di rifornimento la carica supportata arriva a 400 kW.

La novità più interessante riguarda i costi di ricarica. La BMW infatti offre ai nuovi acquirenti della BMW i3 o a chi prende l’auto in leasing la ricarica gratuita per 24 mesi. Gli automobilisti riceveranno una card che consentirà di ricaricare fino all’80% la BMW i3 in 20-30 minuti tramite il sistema di ricarica DC Fast Combo. Il tempo necessario per una ricarica completa alle stazioni eVgo è di 60 minuti.

La ricarica gratuita sarà un ulteriore incentivo per l’acquisto della BMW i3. Il veicolo elettrico ha un’autonomia dichiarata di 160 km ed è l’auto più efficiente venduta attualmente negli Stati Uniti. Come ha sottolineato Robert Healey, a capo delle infrastrutture elettriche BMW in Nord America, l’espansione delle colonnine di ricarica renderà ancora più semplice la vita degli automobilisti che hanno scelto una BMW i3.

La crescita del numero di stazioni di ricarica e la copertura di decine di nuove località testimoniano l’impegno della BMW a favore della mobilità elettrica.

25 novembre 2015
In questa pagina si parla di:
bmw
Fonte:
Immagini:
BMW
Lascia un commento