BMW lancia un nuovo brand per indicare le vetture elettriche che arriveranno nel prossimo futuro.

Si tratta di BMW i, una semplice nomenclatura dietro cui si presenteranno le versioni a emissioni zero allo scarico dei modelli bavaresi, a cominciare dalla citycar i3 e dalla inedita i8, in programma per il lancio nel 2013.

La prima, la BMW i3, è conosciuta finora con il nome di “Megacity Vheicle (MCV)” e sarà una compatta due volumi dotata di un sistema full-electric in grado di erogare fino a 170 CV, mentre la BMW i8 deriva dalla Vision EfficientDynamics e sarà un crossover ibrido a metà strada tra una fuoristrada e una vettura con le linee sportive di una coupé, spinto da un sistema che abbina un turbodiesel 3 cilindri di 1.5 litri a due motori elettrici posizionati sui due assi. La potenza totale di 328 CV, con consumi di 3,8 litri di gasolio ogni 100 chilometri percorsi.

Sia per la BMW i3 che per la i8 sarà protagonista il telaio “LifeDrive” con struttura in fibra di carbonio assemblata insieme ad uno speciale materiale plastico (CFRP) in grado di garantire un’elevata resistenza agli urti e un peso contenuto. Di alto livello, inoltre, la dotazione tecnologica annunciata per i due modelli.

Con la creazione di un apposito marchio, che d’ora in avanti identificherà in maniera chiara e univoca l’offerta “ecologica” della casa, BMW pone le basi per un graduale adeguamento della propria gamma a quelle che sono le sfide future della mobilità eco-compatibile, che non è più un esigenza per i modelli tipicamente “cittadini” ma che sta diventando sempre più un’esigenza anche per le vetture dei segmenti più alti del mercato, come testimoniano le ultime novità che arrivano da costruttori come Rolls-Royce.

22 febbraio 2011
In questa pagina si parla di:
bmw
Lascia un commento