BMW 330e: berlina ibrida plug-in con 60 km di autonomia elettrica

È in arrivo al Salone di Los Angeles BMW 330e, la nuova berlina ibrida plug-in della casa automobilistica tedesca. Una vettura che punta, afferma il produttore, a incrementare le prestazioni alla guida riducendo al contempo i consumi. La vettura potrà contare su un quattro cilindri 2.0 Twin Power Turbo e un motore elettrico da 50 kW che può raggiungere quota 83 kW sfruttando la nuova funzione XtraBoost. È inoltre dotata di cambio automatico Steptronic a 8 rapporti.

Tra le novità principali introdotte con BMW 330e l’incremento nell’autonomia in modalità 100% elettrica, che tocca quota 60 km grazie alla nuova batteria agli ioni di litio da 12 kWh. Altra “new entry” è proprio la funzione XtraBoost, che garantirà maggiore potenza portando i cavalli del motore elettrico da 68 a 113 (per un totale termico+elettrico che passerà da 252 a 297 CV). La presentazione ufficiale è in programma dal 30 novembre al 10 dicembre 2018 presso il Salone dell’Auto di Los Angeles.

=> Leggi di più su autonomia e potenza della BMW i3 2019

Interessanti le prestazioni, con la BMW 330e in grado di passare da 0 a 100 km/h in appena 6 secondi (230 km/h l’andatura massima in modalità SPORT). La velocità massima della vettura nella modalità HYBRID è di 110 km/h, tetto che sale fino a 140 nella modalità ELECTRIC (+20 km/h rispetto alla precedente versione).

Il consumo stimato della nuova ibrida plug-in BMW è di 1,7 litri di carburante ogni 100 km, mentre le emissioni di CO2 sono di 39 grammi al chilometro. La 300e è dotata di un sistema acustico che segnalerà ai pedoni l’arrivo della vettura quando in modalità 100% elettrica. Tra le altre dotazioni la possibilità di gestire tramite app il pre-riscaldamento dell’abitacolo, servizi digitali per rendere più economica ed efficiente la ricarica e per indicare le colonnine presenti nelle vicinanze.

16 novembre 2018
In questa pagina si parla di:
bmw
Lascia un commento