Blue monday: consigli utili contro il giorno più triste dell’anno

Torna anche nel 2018 il Blue Monday, ovvero quello che a torto o ragione è ritenuto il giorno più triste dell’anno. Il concetto è stato elaborato diversi anni fa dallo psicologo inglese Cliff Arnall, e ha acquisito notorietà internazionale a partire dal 2005 grazie a un comunicato diffuso dal canale Sky Travel. In molti sono tuttavia scettici riguardo l’effettiva “pericolosità” di questa giornata, che durante l’anno in corso cade il 15 gennaio.

Il concetto di Blue Monday è considerato non scientificamente esatto dai suoi detrattori in quanto risulta basato su parametri quali le condizioni atmosferiche, il tempo trascorso dal Natale e del potenziale fallimento dei propositi per il nuovo anno, su livelli motivazionali bassi, sullo stipendio mensile e sul debito probabilmente accumulato.

=> Scopri i benefici delle fusa del gatto contro il Blue Monday

Diversi “se” quindi alla base della teoria del Blue Monday, che dal mondo accademico relegano al livello di “pseudo-scienza”. Che tuttavia rischia di coincidere con un periodo piuttosto difficile per molte persone, in virtù della probabilità statistica che problemi di quel tipo (debiti, tristezza per il rientro al lavoro o per il fallimento dei primi propositi per l’anno nuovo, meteo avverso ecc.) possano favorire un peggioramento generale dell’umore.

Consigli utili contro il Blue Monday

Per essere sicuri di superare indenni il Blue Monday è necessario sfruttare alcuni consigli utili per allontanare fattori negativi quali ad esempio ansia e stress. A questo proposito si rivelano molto efficaci il profumo di lavanda e delle tisane rilassanti a base di camomilla, melissa e valeriana.

=> Leggi sintomi, cause e rimedi relativi agli sbalzi d’umore

L’alimentazione ricopre anche in questo caso un ruolo importante. Privilegiando frutta e verdura si farà il “pieno” di vitamine e sali minerali, utili per mantenere alto l’umore, oltre a mantenersi leggeri e quindi ridurre il rischio di stress causato da problemi digestivi. Utile sia al mattino che durante la giornata il ricorso al miele, un energizzante naturale efficace anche nel trattamento di malanni tipicamente invernali quali mal di gola, tosse e raffreddore.

In caso di belle giornate non dimenticare di fare una passeggiata all’aria aperta, magari in uno dei parchi cittadini. In alternativa benessere e rilassamento potranno essere ottenuti con la pratica della meditazione, dello Yoga o del Tai Chi, che doneranno inoltre maggiore autostima, autocontrollo e contribuiranno ad allontanare le emozioni negative.

15 gennaio 2018
Immagini:
Lascia un commento