Lo smog non sembra allentare la sua morsa su Roma e per l’ottavo giorno consecutivo fa registrare livelli di PM10 troppo elevati. Tanto da far scattare il provvedimento di blocco del traffico per oggi, martedì 13 dicembre 2016, valido all’interno dell’area identificata come “Fascia Verde”. La prima domenica ecologica dell’era Raggi non ha purtroppo sortito gli effetti sperati e l’aria romana si conferma ancora a rischio.

=> Leggi orari e modalità dello sciopero dei trasporti pubblici a Roma del 14 dicembre

Il blocco del traffico a Roma è scattato per volere del sindaco Virginia Raggi, con modalità differenti a seconda della tipologia di autovettura o veicolo posseduto. Lo stop rientra nel piano approvato con la delibera n.76 del 28 ottobre 2016:

  • Le vetture diesel Euro 3-4-5 hanno visto scattare una prima fase di stop questa mattina alle 7:30, proseguita fino alle 10:30. La seconda fase è prevista nel pomeriggio e scatterà alle 16:30, per concludersi poi alle 20:30.
  • Stop continuativo dalle 7:30 alle 20:30 per gli autoveicoli a benzina EURO 2, ciclomotori e motoveicoli Pre Euro 1 (cosiddetti ‘Euro 0’) ed Euro 1, a due, tre e quattro ruote, dotati di motore a 2 e 4 tempi.

Chi può circolare

Saranno invece ammesse alla circolazione entro i confini della Fascia Verde i veicoli elettrici, alimentati a GPL o metano e quelli ibridi. Sono previste inoltre una serie di deroghe, approvate dal sindaco Raggi:

  • Veicoli muniti del contrassegno per persone invalide previsto dal D.P.R. 503 del 24 luglio 1996;
  • Veicoli adibiti al trasporto di polizia e forze di pubblica sicurezza, emergenza anche sociale (compresi interventi per forniture luce, gas, acqua e telefono), per interventi inerenti impianti per la regolazione del traffico o per il trasporto salme;
  • Trasporto collettivo pubblico;
  • Veicoli adibiti a Piano Spostamenti Casa Lavoro (PSCL) attivati sulla base di appositi provvedimenti del Ministero dell’Ambiente e del Territorio e del Mare o dell’Amministrazione di Roma Capitale;
  • Veicoli adibiti al trasporto, smaltimento rifiuti e tutela igienico ambientale, alla gestione emergenziale del verde, alla Protezione Civile e agli interventi di urgente ripristino del decoro urbano;
  • Trasporto dei partecipanti a cortei funebri adeguatamente motivato;
  • Veicoli con targa C.D., S.C.V. e C.V.;
  • Trasporto di medici in servizio di emergenza, purché adeguatamente motivato e provvisti di contrassegno dell’Ordine dei Medici;
  • Veicoli regolamentati ai sensi della Del. A.C. n.66/2014.

Riscaldamento

Limitazioni anche per il riscaldamento degli immobili, che non potrà essere in funzione per più di 12 ore nell’arco della giornata. Queste le modalità di svolgimento previste dal Campidoglio:

  • Temperatura massima prevista 18°C negli edifici classificati, in base all’art.3 del D.P.R. 412/93, nelle categorie E.1, E.2, E.4, E.5 ed E.6;
  • Limite massimo a 17°C per gli edifici classificati nella categoria E.8 dall’art.3 del D.P.R. 412/93.

Sono esonerati da tali limitazioni gli edifici appartenenti alle categorie E.3 (ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili) ed E.7 (scuole e assimilabili).

13 dicembre 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento