Blocco traffico Milano: stop ai veicoli diesel Euro 3 senza FAP

Per ridurre i livelli di polveri sottili e limitare i giorni di sforamento, contenendo le sanzioni, la città di Milano ha messo un punto un piano antismog d’emergenza. Tra le misure previste, nonché più discusse, c’è il blocco dei veicoli diesel Euro 3 senza FAP, ovvero sprovvisti di filtro antiparticolato. Questi mezzi, ormai obsoleti, sono tra i principali veicoli inquinanti responsabili dell’aria insalubre di Milano. Senza il filtro antiparticolato, le microparticelle tossiche per l’uomo e per l’ambiente vengono sprigionate liberamente nell’aria.

La messa al bando dei veicoli diesel Euro senza FAP a Milano entra in vigore oggi 20 marzo. La fascia oraria in cui vigerà il divieto di circolazione per le auto diesel Euro 3 va dalle ore 8:30 alle ore 18:00 se si tratta di veicoli privati. Il Comune è stato invece più flessibile con i veicoli commerciali che non potranno circolare per un arco di tempo ben più ristretto, dalle ore 7:30 alle ore 10:00.

Il blocco dei veicoli diesel euro 3 non è l’unica misura antismog decisa dal Comune di Milano, d’intesa con la Provincia, per far fronte all’emergenza inquinamento che insidia da giorni la città e i comuni limitrofi. L’amministrazione comunale ha infatti deciso di contenere anche le emissioni generate dagli impianti di riscaldamento, abbassando di un grado la temperatura consentita nelle abitazioni private e nei condomini. Dagli attuali 20°C la soglia si abbasserà a 19°C. Inoltre il tempo di accensione degli impianti è stato ridotto di due ore, passando dalle attuali 14 a 12, misura resa possibile e tollerabile dai cittadini, grazie alle temperature decisamente più miti delle ultime settimane. Gli esercizi commerciali dovranno tenere chiuse le porte d’ingresso, per evitare la dispersione dell’energia e contenere gli sprechi.

Malgrado le numerose proteste, il Comune non intende cedere e andrà avanti con l’applicazione delle rigide norme anti-inquinamento fin quando i livelli di Pm10 non si abbasseranno a livelli accettabili. Nello specifico, il Comune ha deciso di mantenere in vigore le restrizioni al traffico e le nuove norme sugli impianti di riscaldamento fin quando per ben tre giorni consecutivi i valori del Pm10 non scenderanno al di sotto della soglia media di 50 microgrammi per metro cubo. Ormai lo sforamento dei livelli di Pm10 si protrae da dieci giorni.

In via eccezionale, oggi e domani l’abbonamento giornaliero al servizio di bike-sharing BikeMi sarà gratuito, per favorire gli spostamenti in bici e ridurre i disagi dei cittadini. Intanto dopo un giorno di sciopero dei mezzi pubblici che ha reso difficile ieri spostarsi senza inquinare, a Milano scatta anche lo sciopero dei tassisti, in programma oggi dalle ore 8:00 alle ore 20:00. Le auto bianche protestano contro la Uber, un’applicazione che consente di prenotare una berlina con un conducente privato via smartphone. I tassisti chiedono al Comune provvedimenti contro quella che definiscono concorrenza sleale.

20 marzo 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Elena, lunedì 13 ottobre 2014 alle20:13 ha scritto: rispondi »

Io ho una seat diesel piuttosto vecchia, sono una cassa integrata e non ho la possibilità materiale di cambiare auto che mi è indispensabile per andare al lavoro. Ho sentito parlare di filtri da applicare, potrei risolvere il problema ?? e se si quanto mi costerebbe ?? Faccio queste domande perché a quanto pare le grandi menti non si sono preoccupate di quante persone sono senza lavoro o rischiano di perderlo non riuscendo manco ad arrivare a fine mese .....che vergogna !!!

Lascia un commento