Tanti eventi in programma per tutto il giorno, auto e motorini banditi dalla città e spazio a famiglie e bambini a piedi o in bici. E in più tanta CO2 in meno e un’aria decisamente più pulita per Milano. Tutto perfetto verrebbe da dire, ma a quanto pare a Palazzo Marino non sono più tanto convinti delle DomenicAspasso. E il blocco del traffico di oggi 9 giugno potrebbe essere l’ultimo del 2013.

Il prossimo blocco auto previsto per il 14 luglio è stato cancellato, e probabilmente la stessa fine faranno gli altri blocchi fino alla fine dell’anno. Il motivo della cancellazione è economico: le DomenicheAspasso costano troppo. Circa 250.000 euro ogni volta, spesi per i vigili e il potenziamento dei trasporti pubblici, una somma che, a quanto detto in alcune interviste dall’assessore al Benessere Chiara Bisconti, è un costo davvero elevato per il Comune di Milano.

Ecco perché sembrano essere stati stati cancellati i prossimi blocchi del traffico e per ciascun evento verrà fatta una valutazione di volta in volta, per capirne la convenienza o meno. I prossimi blocchi del traffico sarebbero dovuti essere i seguenti:

  • 14 luglio: domenica dedicata agli artisti strada – busker Sunday;
  • 8 settembre: Milano anticipa la settimana europea della mobilità sostenibile;
  • 13 ottobre: 2°giornata nazionale del camminare + Deejay-Ten;
  • 17 novembre: avvio della settimana “Siamo nati per camminare”.

Certo è che al di là della legittima valutazione economica, andrebbe tenuto conto in egual misura dei benefici ambientali derivanti a una città che insieme a Roma soffre di un inquinamento sempre più elevato di anno in anno.

9 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
arrivo da varese posso andare sulla autostrada fino a lampugnano , giovedì 10 ottobre 2013 alle18:34 ha scritto: rispondi »

Questo Domenica 13 ottobre arrivo da varese per milano posso andare sulla autostrada fino a lampugnano ?

eleine, domenica 9 giugno 2013 alle17:06 ha scritto: rispondi »

pieno di vigili in giro...cosi tanti vigili che per le strade c' erano piu macchine del solito

Lascia un commento