Nonostante il mezzo flop fatto registrare a Milano lo scorso week-end, i blocchi del traffico potrebbero adesso interessare l’Emilia Romagna proprio a ridosso delle festività natalizie.

Il motivo è ovviamente l’alto livello di inquinamento nell’aria che sta sempre più diventando il tormentone di questa stagione mettendo in difficoltà automobilisti, commercianti e, ovviamente, anche i sindaci. Per questo motivo, la Regione Emilia Romagna, insieme alle Provincie e i Comuni capoluogo, ha deciso di anticipare il blocco del giovedì previsto dal 7 gennaio al 29 dicembre, confermandone la durata fino a fine marzo.

In aggiunta a questa misura sono state decise altre due giornate straordinarie di blocco del traffico che arriveranno lunedì 19 e martedì 20 dicembre, quindi praticamente a ridosso della settimana natalizia. Il divieto sarà valido in tutte le città della regione con più di 50.000 abitanti, dove tutte le auto a benzina e diesel Euro 3 e precedenti, compresi i ciclomotori e motocicli Euro 1, non potranno circolare dalle 8.30 alle 18.30.

Oltre alle disposizioni adottate dalla Regione si è deciso comunque di lasciare agli enti locali una certa libertà di manovra per la settimana in corso, per cui chi tra questi dovesse sentire l’esigenza di stabilire una giornata di blocco del traffico nel proprio ambito di pertinenza potrà farlo, con la sola avvertenza di evitare di creare eccessivi disagi anche in vista degli scioperi del trasporto pubblico locale previsti per giovedì 15 e venerdì 16.

13 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento