Una bravata crudele quella organizzata da due studenti del College di Brockport, nello stato di New York, nel costringere un cane femmina a bere birra da un barilotto. La vittima, un Labrador Retriever nero, è stato avvicinato con la forza a un comune fusto da birra, solitamente acquistato per le feste tra ragazzi, e costretto ad abbeverarsi dal rubinetto in dotazione. Una goliardata che però è costata cara ai due giovani, ora accusati di abuso su animali.

Il fatto è accaduto sabato scorso nel Campus del College, a pochi chilometri dalla città di Rochester, proprio durante una festa organizzata tra i ragazzi della struttura scolastica. Il cane coinvolto nella dinamica è stato immortalato da un altro studente, che ha pensato bene di pubblicare lo scatto su di un social network di collegiali per un concorso a tema. La foto ha fatto rapidamente il giro del Web e di Twitter, il fatto è emerso senza possibilità di replica.

I due colpevoli, entrambi di 20 anni, sono ora accusati di maltrattamento, tortura e ferimento all’indirizzo del povero cane inerme. E il 2 aprile dovranno presentarsi davanti al tribunale della contea per un processo. Del cane, di cui non si conosce la provenienza, si hanno poche notizie ma la certezza che ora sia al sicuro all’interno di un rifugio locale.

L’immagine circolata anche all’interno di SUNY Party Stories, il social network dedicato alle immagini di vita scattate all’interno dei Campus della zona di NY, mostra il cane tenuto a testa in giù per le zampe posteriori. L’animale di nome Mya, che sembra un cucciolo, è immortalato mentre viene forzato a bere dal rubinetto del fusto di birra. Le foto hanno sconvolto anche il College stesso che ha preso le distanze dai due giovani. E di sicuro, dopo il processo del 2 aprile, anche la struttura scolastica prenderà seri provvedimento nei confronti dei due colpevoli.

13 marzo 2014
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
eugenio , giovedì 13 marzo 2014 alle10:36 ha scritto: rispondi »

sono curioso di conoscere la sentenza del giudice il 2 aprile e spero che oltre alla pena pecuniaria applichino anche un salutare 'occhio per occhio' , facendo a loro la stessa cosa che hanno fatto al cane....poi mandare il tutto nel WEB

Lascia un commento