È stata inaugurata al Bioparco di Roma una mostra alquanto particolare dal titolo “La cacca: storia naturale dell’innominabile”. L’idea di approfondire questo tema deriva dall’omonimo libro della zoologa ingelse Nicola Davis che punta a far conoscere in modo divertente la naturalità di questo materiale secondo diversi punti di vista.

=> Scopri perché il Wombat fa la cacca cubica

Attraversando diverse sale si analizza il processo digestivo, si passeggia tra i dinosauri, tra varie installazioni tridimensionali e modelli realistici al fine di capire come la cacca, argomento che suscità ovviamente molta ilarità soprattutto tra i più piccoli, sia in realtà una cosa assolutamente normale.

Inoltre permette il proliferare della vita in quanto fertilizzante naturale che consente a piante e fiori di continuare il loro ciclo.

Le sezioni della mostra

La mostra, studiata ad hoc per i più piccoli, in doppia lingua e con un lessico facilmente comprensibile analizza così in modo approfondito questo tema “innominabile” con giochi, quiz che si snodano per dieci sezioni: Dimmi cosa mangi, ti dirò come la fai; Perchè si fa la cacca; La cacca per comunicare; Chi l’ha fatta questa?; La cacca da mangiare; La cacca come risorsa per gli animali e per le società umane; Scienziati per un giorno; La cacca come fertilizzante; La cacca del Passato.

Un viaggio molto particolare, insolito sicuramente, ma che può aiutare i più piccoli a scoprire dei particolari scientifici che, in altri contesti, non avrebbero sicuramente approfondito. Poi, mai dire mai, anche mamma e papà potrebbero scoprire qualcosa di nuovo.

16 marzo 2017
Lascia un commento