Un’avventura di peso quella che ha coinvolto un orso maldestro, avventuratosi troppo frettolosamente nelle zone abitate di Alligator Point in Florida, e un biologo marino di Sopchoppy. L’uomo, Adam Warwick della Florida Fish and Wildlife Commission, è saltato letteralmente in acqua per salvare l’animale da morte certa.

>>Scopri gli orsi della bile

Il plantigrade maschio dal pelo nero, di circa 171 chilogrammi, si aggirava per un quartiere residenziale alla ricerca di cibo e rifornimenti. La sua presenza però ha spaventato gli abitanti, e per recuperarlo è stato colpito con un dardo imbottito di tranquillanti. Nonostante il sonnifero l’orso, in cerca di una via di fuga, si è gettato nelle acque del Golfo del Messico.

Impossibilitato a nuotare, a causa della dose massiccia di tranquillante, stava scivolando lentamente nel torpore e contemporaneamente sott’acqua. Ma il destino ha voluto che fosse presente il biologo Adam Warwick che, dopo aver tolto scarpe e camicia, si è tuffato per raggiungerlo. Schizzi d’acqua e movimenti bruschi non hanno convinto l’orso a fare retromarcia.

>>Leggi degli orsi torturati in Ucraina

L’animale si alzato in piedi per qualche minuto, prima di crollare sulla schiena. Una fortuna per l’uomo che l’ha sollevato per una spalla, sorreggendogli la testa fuori dall’acqua. Camminando sui blocchi di cemento del fondale, ricoperti da cirripedi taglienti, il biologo ha tratto l’orso in salvo. Grazie all’acqua il corpo ha galleggiato rendendo meno complesso il viaggio fino a riva, dove l’orso è stato sollevato delicatamente con una scavatrice e portato al sicuro.

28 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento