Biologico: italiani sempre più amanti del cibo bio

Il consumo di alimenti bio da parte degli italiani è in costante aumento. A fornire il quadro relativo alle scelte alimentari in Italia è Nielsen, secondo la cui indagine almeno 20,5 milioni di famiglie italiane hanno acquistato almeno una volta del cibo biologico durante il 2017. Un dato corrispondente all’80% del totale.

Stando ai dati dell’indagine Nielsen il 25,1% delle famiglie acquista biologico ogni settimana (per una quota pari al 76,2% delle vendite totali), ogni mese il 17,7% mentre il 52,2% ha una cadenza pari a tre mesi. Chi compera con maggiore frequenza prodotti bio tende a disporre di un reddito medio-alto e a risiedere nel Nord Italia, mentre sono le mamme tra i 35 e i 55 anni a occuparsi della spesa familiare.

=> Scopri il film di Rovazzi sul biologico

Ammonta a 1 miliardo e 380 milioni il valore di mercato del biologico confezionato, con un bilancio di +16,4% rispetto al 2016. Tra i prodotti bio più scelti spiccano frutta e verdura (5,3%), seguiti al 4,5% da pasta, caffè, frutta secca, biscotti, come non alimentari quali shampoo, detersivi e creme per il corpo. Carne, pesce, latticini e uova si attestano al 3,2%, con gelati e surgelati all’1% e le bevande allo 0,9%.

=> Leggi i numeri sul biologico di SANA 2017

Forte crescita nel lungo periodo per le vendite del biologico alimentare, malgrado il corrispondente calo del generico tra il 2001 e il 2017, passato dal 12,7% del 2003 al 19% del 2016. A trainare il settore è soprattutto il Nord (in particolar modo il Nord Est), mentre è al Sud che si registra la crescita più marcata. Proprio in Sicilia (363.639 ettari), Puglia (255.831 ettari) e Calabria (204.428) vi è l’estensione maggiore di superficie destinata all’agricoltura biologica.

5 febbraio 2018
Lascia un commento