Biologico: cibi naturali costano il 47% in più di quelli tradizionali

Il biologico ha ormai conquistato un posto di primaria importanza nei consumi degli italiani. Si va diffondendo sempre di più la consapevolezza di quanto sia importante un’alimentazione sana incentrata in particolare sui cibi naturali.

I nostri connazionali sanno benissimo quanto sia importante alimentarsi correttamente per poter beneficiare di vantaggi a livello di salute. L’osservatorio nazionale Federconsumatori ha analizzato questo fenomeno, svolgendo un’indagine apposita sui prezzi degli alimenti biologici e light.

Gli esperti si sono occupati anche di vedere quanto costano gli alimenti senza lattosio e senza lievito. Se da una parte assistiamo ad una scelta degli italiani sempre più orientata verso questo tipo di cibo, dall’altra si registra una nota negativa che riguarda l’aumento dei prezzi.

=> Leggi di più sugli italiani e l’acquisto di cibo biologico

È stato calcolato che il cibo biologico o gli alimenti light costano in media il 47% in più rispetto ai cibi tradizionali. La media per il cibo biologico è del 47%, ma in alcuni casi si possono arrivare a toccare punte che sfiorano l’82% in più.

La scelta di rivolgersi ai cibi biologici in Italia non è determinata soltanto da ragioni di carattere etico o dalla necessità di attenersi ad un determinato profilo nutrizionale. Aumentano di più anche coloro che soffrono di allergie e di intolleranze e che hanno bisogno di consumare cibi integrali, senza lattosio, senza olio di palma o arricchiti con fibre e omega 3.

=> Leggi i dati sull’agricoltura bio e la superficie UE destinata al biologico

Il problema consiste proprio nel costo della spesa che in questo caso può portare ad aumenti davvero significativi. Basti analizzare alcuni dati esemplificativi, per rendersi conto della situazione. Per esempio il latte senza lattosio costa il 39% in più rispetto a quello “normale”. I pomodori biologici costano più del doppio, registrando un aumento pari al 116% in più.

I prezzi appaiono ancora più cari per gli alimenti senza lievito, soprattutto per ciò che concerne l’acquisto dei prodotti da forno. Ad esempio le brioches confezionate senza lievito arrivano a costare il 141% in più e i biscotti senza lievito possono costare il 135% in più rispetto a quelli tradizionali.

26 aprile 2018
Lascia un commento