Bill Clinton ha scelto la dieta vegana. L’ex presidente USA ha deciso di spiegare il perché e il come sia maturata la sua decisione di andare oltre il regime alimentare vegetariano seguito fino a ora. Scelta compiuta nel 2012 con l’obiettivo di cercare di vivere più a lungo e godersi la famiglia.

Da vegetariano, come poi da vegano, Bill Clinton è stato ed è uno dei maggiori sostenitori di un’alimentazione più sana e priva dell’apporto di carne e formaggi. Un cambiamento imposto dai problemi cardiaci che hanno colpito l’ex inquilino della Casa Bianca.

Attraverso le pagine del magazine AARP, l’ex capo di Stato USA racconta i dettagli di questo ulteriore passo verso una dieta più salutare e sostenibile. Via dai pasti quotidiani i latticini sostituiti con i cereali integrali, molte verdure e i legumi. Dopo un periodo in cui ha continuato a mangiare pesce, Clinton ha chiuso anche con quello cambiando così del tutto il proprio modello alimentare:

Ho solo deciso che ero una persona ad alto rischio e non voglio scherzare più con queste cose. Ho sempre voluto vivere come un nonno e così ho scelto la dieta che secondo me massimizza le possibilità di vivere più a lungo.

Quali sono stati i cibi più difficili da eliminare? Yogurt e formaggi conclude l’ex presidente USA, felice però di aver operato anche quest’ultima modifica alla propria dieta:

Amo quelle cose, ma ha davvero fatto la differenza smettere di mangiarle.

2 agosto 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
mar, venerdì 23 maggio 2014 alle1:37 ha scritto: rispondi »

e' sbagliatissimo dire che nella dieta vegan ci sono "restrizioni"....approccio sbagliato e inutile, non significa nulla. Punti di vista che bisognerebbe imparare a rispettare senza paraocchi. Una persona media quali cereali mangia? Farina bianca raffinata (pane e pasta) priva di nutrienti importanti, e riso brillato raffinato (riso bianco). Quali cereali (e affini) impara a conoscere e mangiare - sotto varie forme - chi passa a vegan? Grano, farro, orzo, segale, kamut, avena, quinoa, grano saraceno, amaranto, mais.... quasi sempre integrali e possibilmente biologici. E oltre a mangiare una vasta gamma di verdure specialmente crude, impara ad apprezzare tutti i semi oleosi e la frutta secca, che sono una miniera di nutrienti. Prima beveva il latte industriale destinato ai vitelli e pieno di ormoni e spazzatura varia...da vegan beve latte di soia, di kamut, di avena, di riso, eccetera eccetera. La nutrizione vegan e' ARRICCHIMENTO, non certo rinuncia. Riflettiamo sulle parole...

Massimo 41 anni, lunedì 9 dicembre 2013 alle19:06 ha scritto: rispondi »

Condivido la scelta di bill Clinton, perché anchio due anni fa ho avuto dei problemi cardiaci con inserimento di uno stent , ha soli 41 anni, sovrappeso colesterolo alto , sedentario, vita frenetica, ho letto la storia di bill Clinton, ho letto il libbro di Colin Canpbell, THE CHINA STUDY, che ho conosciuto personalmente A Vicenza nel 2012, che consiglio a tutti di leggero soprattutto a chi a dei problemi di salute e da qui la mia scelta di una alimentazione vegana, con la quale ad oggi sto ottenendo dei buoni risultati.

Lascia un commento