Bike sharing elettrico, Raggi: bici condivise, Roma sarà città pilota

Diverse novità in arrivo per quanto riguarda il bike sharing elettrico a Roma. A preannunciarle la sindaca capitolina Virginia Raggi, che attraverso un post su Facebook ha dichiarato che la Capitale si appresta a diventare città “pilota” per quanto riguarda le bici condivise. A cominciare dal quartiere Eur, che vedrà l’arrivo nel 2019 di un servizio di noleggio e-bike con una flotta di 78 biciclette elettriche e degli e-hub per il posteggio posizionati nei pressi delle stazioni metro.

Il nuovo rilancio per il bike sharing elettrico di Roma sarà possibile grazie all’arrivo di fondi europei attraverso il programma Horizon 2020, come sottolineato dalla stessa Raggi sulla sua pagina FB:

Diventiamo città pilota nella sperimentazione del bike-sharing elettrico. Roma ha ottenuto 700mila euro di fondi europei, attraverso il programma Horizon 2020, vincendo con il progetto ELVITEN promosso dal Municipio IX.

Dal 2019 saranno installati posteggi dedicati e bici elettriche. Ci sarà anche una App dedicata che permetterà ai cittadini di usufruire del servizio gratuitamente per più di un anno.

=> Leggi di più sullo stop alle auto diesel a Roma dal 2024

In attesa delle novità legate al bike sharing e previste per il prossimo anno, prosegue la sindaca di Roma, la mobilità nell’area vede l’avanzamento dei lavori per la realizzazione della pista ciclabile (inaugurazione attesa entro fine 2018) e dei cantieri lungo il “corridoio della mobilità Eur Laurentina-Tor Pagnotta”. Come ha concluso la Raggi:

Vogliamo promuovere così un nuovo modello di mobilità integrata e sostenibile, che prevede l’uso di veicoli elettrici leggeri come bici e scooter. Per una Roma sempre più città in movimento.

24 maggio 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento