La Kia (Kia Motors Company) ha presentato due nuovi prototipi di bicicletta elettrica al Salone di Ginevra in corso in questi giorni. Le due bici elettriche si chiamano KEB e KEB Mountain Bike. Entrambe possono essere alimentate sia pedalando, sia da un motore elettrico di 250 watt accoppiato a una batteria rimovibile agli ioni di litio di 36 volt/10 amp.

Le nuove bici elettriche della Kia pesano circa venti chili e possono raggiungere una velocità di 24 chilometri orari. Dopo una ricarica completa della durata di 4 ore, con le KEB è possibile coprire in totale autonomia una distanza di circa 40 chilometri.

bici elettrica kia keb

La Kia sta utilizzando i due prototipi per presentare e promuovere un nuovo processo produttivo per le bici elettriche, più economico e maggiormente attento al design. L’azienda sudcoreana ha infatti abbinato una tecnologia all’avanguardia per lo stampaggio dei metalli a un nuovo processo di saldatura robotizzato. In questo modo si ottiene una maggiore flessibilità nella scelta del metallo e un maggior controllo del processo produttivo. Un fattore, questo, che riduce i costi, incidendo notevolmente sul prezzo finale del prodotto.

Al momento non si sa quando inizierà la produzione delle KEB, ma i metodi produttivi elaborati dalla Kia sono stati realizzati esclusivamente per fabbricare il telaio dei due nuovi modelli, dunque è molto probabile che le nuove bici elettriche entreranno in commercio nei prossimi mesi.

Quella accettata dalla KIA Motors, nata nel 1944 proprio come fabbrica di componenti per biciclette, è una sfida importante per la mobilità sostenibile. Ridurre i costi del processo produttivo delle bici elettriche e aumentare l’autonomia della batteria sulle medie percorrenze, riducendo al contempo il peso del telaio, è infatti fondamentale per favorire il diffondersi delle bici elettriche. La bici elettrica è un mezzo ecologico e comodo che può sostituirsi all’auto anche nelle città non pianeggianti, riducendo l’inquinamento e risolvendo il problema del traffico congestionato nei centri urbani.

13 marzo 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Francesco Mastellone, giovedì 13 marzo 2014 alle17:06 ha scritto: rispondi »

Dovendo acquistare una bici pieghevole a pedalata assistita, mi interessa conoscere gli ultimi modelli in produzione con relative caratteristiche. Grazie.

Lascia un commento