Biciclette elettriche: Askoll lancia eBfolding, la e-bike pieghevole

Una e-bike pieghevole per favorire gli spostamenti sostenibili in città. Questo è l’obiettivo principale di eBfolding, presentata dall’azienda vicentina Askoll e appena sbarcata nel mercato delle biciclette elettriche. Una due ruote pieghevole, leggera e dalle dimensioni contenute per renderne più agevole il trasporto sui mezzi pubblici.

Le biciclette elettriche pieghevoli rappresentano un’ottima soluzione, sottolinea Askoll, per sfruttare una mobilità sostenibile urbana sempre più votata alla multi-modalità. Ecco quindi che unire i tratti percorribili in bici a quelli percorsi mediante bus o tram permette di ridurre in maniera sensibile l’inquinamento urbano senza necessariamente richiedere particolari doti fisiche.

=> Leggi di più sugli italiani e la multi-modalità

Nel dettaglio la eBfolding pesa 19 kg e può contare su ruote da 20″ per massimizzarne la manovrabilità. Lo snodo centrale ne permette una rapida e facile apertura, mentre pieghevole è anche il manubrio. Dal punto di vista delle prestazioni è in grado di assicurare una velocità massima assistita di 25 chilometri orari, mentre l’autonomia stimata è di 70 km.

=> Scopri le novità Askoll presentata a EICMA 2017

Askoll eBfolding è dotata di un motore brushless posizionato nel mozzo posteriore e di una batteria munita di celle Panasonic agli ioni di litio, ricaricabile completamente in 5 ore mediante una qualsiasi presa elettrica (al costo di circa 5 centesimi di euro).

Disponibile inoltre un computer di bordo con indicatori di velocità, autonomia e che offre la possibilità di selezionare il livello di assistenza fornito dal motore (a scelta tra 4 differenti tipologie, con in più una specifica modalità di accompagnamento e partenza in salita). Il prezzo indicato per la due ruote elettrica pieghevole è di 1.090 euro.

18 aprile 2018
Lascia un commento