Le bici superano le auto. Se non in velocità massima su strada, complice la crisi finanziaria, sembra che le due ruote a pedali vengano vendute a un ritmo doppio rispetto alle vetture. L’evidenza nei dati sulle vendite relative al 2012, che in un certo senso rispecchiano i dati riguardanti Roma e il numero di ciclisti capitolini.

>>Leggi la crescita delle bici a Roma: boom di ciclisti nel 2012

Secondo i dati rilasciati da ACEA (Associazione dei Costruttori Europei di Automobili) gli acquisti sarebbero in netto calo. Confrontando i dati 2012 con quelli relativi al primo trimestre 2013 si registra un importante -9,8% nelle vendite e il conseguente peggioramento rispetto all’anno precedente, quando le nuove auto vendute avevano -8,5% (differenza tra nuove vetture 2011 e 2012).

I vertici ACEA prevedono ulteriori flessioni durante il 2013 comprese tra il 5 e l’8%. Problemi che sembrano proprio non riguardare la bicicletta, sempre più a larga diffusione nei territori UE. Si è passati dai 18,9 milioni di bici del 2000 a circa 20 milioni nel 2011. Un numero sempre maggiore di cittadini tedeschi (+50%), residenti nei Paesi Bassi, inglesi e irlandesi sceglie la due ruote, anche elettrica, per la propria mobilità urbana.

>>Scopri la Smart ebike

Le bici elettriche a pedalata assistita stanno imponendo una forte spinta al settore, con 716.000 esemplari venduti nell’UE nel solo 2011 a fronte di appena 11.500 auto elettriche. Una proporzione schiacciante che vede l’acquisto di 62 bici a mobilità elettrica per ogni vettura elettrica venduta. Cifre che sembrano giustificare il crescente interesse delle grandi case automobilistiche per la mobilità sostenibile a due ruote.

24 aprile 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
ECF
Lascia un commento