Le biciclette elettriche o a pedalata assistita sono probabilmente una delle realtà più interessanti per una mobilità urbana eco-compatibile. Se in molti centri urbani sarebbe sufficiente affidarsi a una buona vecchia bici muscolare, in molti casi l’ausilio elettrico può comunque essere di valido aiuto.

Fra le bici elettriche, probabilmente un certo interesse meriterebbero – e in realtà cominciano anche a suscitarlo – quelle pieghevoli. Una bici pieghevole non è che un bici che può appunto essere “piegata” e dunque ridotta di dimensioni. In questo modo può entrare in auto, auto-bus o metro. Unendo questa capacità alle tecnologia della pedalata assistita, abbiamo quella che è una possibile regina della mobilità urbana.

Per muoversi verso il centro di Roma, per fare un esempio, partendo dalla più lontana periferia, il proprietario potrà recarsi comodamente in bici alla fermata del bus e non appena disceso dallo stesso riprendere a pedalare, arrivando a destinazione senza fatica né sudore.

Va detto che in commercio non ci sono moltissimi esemplari di questa tipologia. Dando uno sguardo su Jobike, probabilmente il forum di riferimento per le “bipa” italiane, scopriamo che per moltissimi utenti la scelta migliore resta elettrificare successivamente una bici pieghevole non elettrica, magari di qualità come le Bromton.

Esistono però delle eccezioni, come la FLYER Faltrad: bici di grande qualità, mossa da un ottimo motore Panasonic, che pecca forse solo sul versante prezzo, quasi 3000 euro per il modello base.

Per i meno esigenti a livello qualitativo, suggeriamo di dare un’occhiata anche alla Genio di Green Spark. Costa attorno a un migliaio di euro e garantisce buone prestazioni e una certa compattezza una volta smontata. Uniche pecche, probabilmente, il peso e le batteria, non comunque tali da non rendere la bici un ottimo affare per tutti gli interessati.

Esistono, ovviamente molti altri modelli, non tutti però di facilissima reperibilità in Italia. Quello della bici elettrica pieghevole resta, a ogni modo, una realtà estremamente interessante che ci sentiamo vivamente di consigliarvi.

25 agosto 2011
I vostri commenti
massimo, giovedì 29 agosto 2013 alle17:53 ha scritto: rispondi »

in città è comodissima la bici a pedalata assistita, l’ho provata allo stand di sorgenia qualche mese fa a Roma Expo e ho deciso di comprarne una per andare a lavorare tutti i giorni in città. Qui a roma con il traffico sempre impazzito è davvero utile

Lascia un commento