Per decongestionare il traffico e migliorare la qualità dell’aria urbana il Comune di Parigi scommette sulla mobilità ciclabile. Il sindaco Anne Hidalgo ha approvato un ambizioso piano per incentivare l’utilizzo delle biciclette in città con fondi per 150 milioni di euro.

Il progetto pianificato nel 2015 verrà portato a termine nel 2020. Il piano prevede di potenziare la rete di piste ciclabili parigina, portandola dagli attuali 700 chilometri a 1.400 chilometri grazie a un fondo di 63 milioni di euro. Il punto di forza del primo tratto della Réseau Express Vélo, che collegherà il bosco di Vincennes a Boulogne, saranno le corsie per le biciclette a doppio senso.

L’amministrazione non punta solo sulla quantità, ma anche sulla qualità delle piste ciclabili per rendere più sicuri, rapidi e agevoli gli spostamenti sulle due ruote. Trenta milioni di euro sono stati destinati al progetto “Parigi a 30 chilometri all’ora” per ridurre il limite di velocità delle auto nei centri abitati.

Sulle arterie stradali principali il limite resterà a 50 km/h, ma saranno realizzate nuove piste ciclabili e punti di arresto riservati ai ciclisti che abbiano necessità di sottrarsi al flusso del traffico. I ciclisti inoltre otterranno la precedenza a tutti gli incroci.

I ciclisti francesi potranno contare su una rete di 10 mila parcheggi finanziata con un fondo di 7 milioni di euro. L’amministrazione finanzierà con 40 milioni di euro anche la realizzazione di stazioni di interscambio e aree attrezzate per i ciclisti.

Nell’ambito del piano è stata già portata a termine la costruzione di un’autostrada ciclabile che collega Quai de la Rapée a Piazza della Bastiglia. La pista ciclabile urbana costeggia per 500 metri il bacino dell’Arsenale.

Per migliorare la qualità dell’aria in città il sindaco ha inoltre dichiarato guerra alle auto più inquinanti mettendo al bando nei giorni feriali i veicoli immatricolati prima del 1997. La misura adottata il 1° luglio 2016 incentiverà il rinnovamento del parco auto parigino a vantaggio di veicoli più ecologici e promuoverà l’uso di mezzi pubblici, car sharing e bici.

Il servizio di bike sharing Vélib verrà potenziato e verranno installate videocamere per proteggere il parco dai furti. Il Comune ha inoltre stanziato 10 milioni di euro per incentivare l’acquisto di scooter e bici elettriche.

Attualmente ogni giorno a Parigi si registrano 225.000 viaggi in bicicletta, pari a una fetta del 5% del traffico totale. L’obiettivo del Comune è di portare gli spostamenti in bici al 15% del totale nei prossimi 4 anni.

6 luglio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento