Le bici elettriche sono sicuramente una grande invenzione che rende le due ruote più allettanti anche per chi non è un grande sportivo e punta ad una maggiore comodità. Uno dei loro limiti è però ancora il prezzo. Ecco perché sono allo studio soluzioni per renderle dei mezzi più accessibili, a portata di ogni portafoglio.

Un gruppo amici di Seattle, due ingegneri ed un esperto di business, si è messo all’opera tre anni fa per realizzare la bici dei propri desideri, una bici che non esisteva ancora sul mercato e che volevano potesse essere essenziale ed economica. Così è nata Propella.

Si tratta di una bici a pedalata assistita, dotata di una batteria Samsung agli ioni Litio da 36 V e 6,6 Ah, che viene posizionata dove di solito si mette la borraccia d’acqua e può essere rimossa. È dotata di antifurto e di porta USB perché permette di caricare anche altri dispositivi mentre si è in viaggio. È inoltre impermeabile.

Come specifica l’ideatore Ben Tarassi, ingegnere civile laureato presso l’Università di Washington, si tratta dello stesso tipo di batteria utilizzata da Tesla nella Model S.

Con la potenza data dalla batteria e dal motore hub da 250 W si possono fare dai 24 ai 45 km (circa 2 ore e mezza di autonomia) ad una velocità fino 32 km orari. Per la propulsione si può utilizzare la valvola a farfalla, soprattutto dopo un momento di arresto, oppure si può far ricorso alla pedalata assistita, per la quale sono previsti 5 livelli di assistenza.

Per quanto riguarda il design è abbastanza minimalista e la bici è molto leggera, pesa solo 16 chilogrammi. Gli autori, che hanno dato vita ad una start up appositamente per la realizzazione del progetto, hanno voluto eliminare tutte le funzioni che non fossero necessarie, in modo da rendere questa bici più accessibile soprattutto a livello di costo. Su Indiegogo, dove Propella è stata appena lanciata si legge:

La missione di Propella è quella di colmare il divario tra le bici normali e biciclette elettriche (e-bikes). Ci impegniamo per la semplicità, e il nostro design minimalista ci permette di raggiungere il nostro obiettivo, eliminando funzioni inutili e concentrandoci sugli elementi essenziali.

La campagna, ad un mese dalla sua conclusione, ha già raggiunto i 28.513 dollari di acquisti fatti. Si, perché è possibile finanziare il progetto acquistando la propria bici elettrica al costo di 599, 699 o 799 dollari, a seconda di quando si effettuerà la prenotazione. Praticamente il prezzo di una bici tradizionale di buona qualità. Già a luglio 2016 i primi acquirenti potrebbero avere a casa i primi modelli di Propella.

Una delle particolarità è che la struttura può essere personalizzata, sia per dimensioni, in modo da regolarla in base all’altezza di ciascuno, sia per colore: sono disponibili 4 diversi colori dei cerchi per adeguare la propria bici al proprio stile. È prevista inoltre una garanzia che copre per due anni il telaio e per uno la batteria.

12 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Via:
Immagini:
I vostri commenti
Carmelo, lunedì 15 febbraio 2016 alle8:44 ha scritto: rispondi »

La bicicletta elettrica è una meraviglia, ne possiedo già una e desidero un nuovo modello. Mi ho riavvicinato alla natura facendomi fare un minimo di esercizio.

Lascia un commento