Bicchieri in bio plastica, ecco i contenitori che si possono mangiare

Sono sempre più diffusi gli impieghi del packaging in bio plastica e da Evoware arrivano i contenitori che si possono mangiare. La start up indonesiana è riuscita a realizzare un’idea davvero incredibile, dei contenitori messi a punto con materiali green.

Si tratta nello specifico di una pellicola a base di alghe, che costituirebbe un’alternativa ecocompatibile ai tradizionali imballaggi in plastica che stanno creando molti danni in termini di inquinamento.

=> Leggi quali sono e dove trovare le alghe commestibili

In Indonesia il problema è particolarmente sentito e proprio l’Indonesia è stata dichiarata come secondo più grande inquinatore marino proprio a causa della plastica, classificandosi subito dopo la Cina.

=> Scopri le ricette per preparare petali di rosa commestibili

È stato il fondatore di Evoware, David Christian, a spiegare che i contenitori in bio plastica addirittura mangiabili hanno l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti. I contenitori ecologici sono di gelatina e possono essere acquistati in diversi aromi, come per esempio la menta o il tè verde. Ben presto la produzione si intensificherà anche con altri tipi di imballaggi, come bustine solubili da utilizzare per il caffè o per i condimenti.

Non si tratta però soltanto di una questione ambientale. La plastica biodegradabile derivata dalle alghe sarebbe un modo anche per dare una spinta all’economia locale, visto che molti coltivatori in Indonesia vivono in condizioni di povertà. Da non sottovalutare i costi per questo bio-packaging, che sarebbero molto più alti rispetto ai contenitori realizzati con materiali tradizionali.

4 dicembre 2017
Lascia un commento