Bicarbonato e limone sono due prodotti che non mancano mai in casa, ed è proprio così che dovrebbe essere perché sia insieme che presi singolarmente, hanno delle proprietà davvero eccezionali e sono molto versatili.

Accade spesso però che bicarbonato e limone siano utilizzati per gli usi più classici e tradizionali perché non molti conoscono a fondo tutte le loro proprietà.

Bicarbonato e limone insieme

Bicarbonato e limone possono essere utilizzati insieme per applicazioni estetiche, per le pulizie, ma non solo. Ad esempio si può utilizzare, per una pulizia accurata dei denti che aiuti anche a togliere eventuali macchie o comunque a sbiancarli, un cucchiaino di bicarbonato al quale avremo aggiunto qualche goccia di succo di limone. Si utilizzerà il composto come un normale dentifricio. Il mix bicarbonato+limone ha anche effetti antimuffa e può essere quindi utilizzato in bagno, applicandolo sui sanitari come su muri e piastrelle.

In cucina mezzo limone può essere intinto nel bicarbonato ed utilizzato per pulire le pentole in modo energico, ma naturale. Per avere capi bianchi candidi senza l’utilizzo di candeggina si possono lasciare in ammollo con bicarbonato e limone per qualche ora prima di lavarli in lavatrice. La combinazione bicarbonato+limone è ottima anche per digerire, basta versare in un bicchier d’acqua il succo di mezzo limone e aggiungere circa un cucchiaino di bicarbonato.

Uno degli utilizzi più conosciuti e anche più controversi di bicarbonato e limone sarebbe però quella che viene definita una vera e propria cura. Consiste nel bere mezzo litro di acqua al quale sia stato aggiunto il succo di 3 limoni e un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Assumendo questa l’intera soluzione al mattino, a digiuno, oppure in più volte durante la giornata (lontano dai pasti) si godrebbe di moltissimi benefici.

Innanzitutto ha una funzione alcalinizzante sull’organismo. Questo potere può aiutarci a combattere problemi di acidosi che possono verificarsi ad esempio quando i reni non funzionano alla perfezione. Proprio questa funzione ha fatto sì che molti lo ritengano una cura per il cancro. A tal proposito ci sono studi scientifici a favore e altri che sostengono il contrario.

Per quanto possa sembrare verosimile che questa bevanda faccia bene all’organismo e che abbia una valenza anticancerogena non può assolutamente essere l’unica cura, il nostro medico ce lo potrà certamente confermare. È tra l’altro una soluzione che non tutti possono approcciare: è fortemente sconsigliata a chi soffre di ipertensione o di acidità di stomaco.

Bicarbonato

Da solo il bicarbonato ha moltissimi usi. Per le pulizie di casa spesso viene associato all’aceto. I suoi usi più comuni sono sciolto nell’acqua per lavare le verdure o per fare il bagno (rende la pelle molto morbida), ma sono innumerevoli le situazioni in cui il bicarbonato può tornarci utile.

Abbiamo già parlato del suo utilizzo per la pulizia dei denti. Il bicarbonato per tale fine può essere usato insieme al limone, ma anche da solo, semplicemente intingendo lo spazzolino bagnato su un po’ della sua polvere. È utile come esfoliante per il corpo e per il viso: grazie alla sua granulosità riesce a svolgere questa funzione delicatamente se miscelato con acqua nel rapporto 3 a 1.

Il bicarbonato è anche un ottimo deodorante, può quindi essere utilizzato in polvere, distribuito su piedi e ascelle con un piumino, ma funziona anche per togliere gli odori dalle mani, dopo aver cucinato, oppure dai tessuti o può essere messo nel frigo, in una vaschetta, per neutralizzare eventuali cattivi odori. Una soluzione di bicarbonato e acqua consente anche di alleviare il fastidio causato dalle punture di insetto.

Per quanto riguarda le pulizie il bicarbonato dovrebbe essere onnipresente: è ottimo da aggiungere all’abituale detersivo per togliere le macchie, usato in una pappetta con acqua per togliere gli odori dai tessuti, usato tal quale per smacchiare e rinfrescare i tappeti. Viene spesso consigliato per la pulizia del bagno, sia perché leggermente abrasivo, sia perché ha potere igienizzante.

Limone

In quanto a multiformità il limone non è da meno rispetto al bicarbonato. Le sue innumerevoli proprietà lo rendono innanzitutto un prodotto che non può mancare in cucina e un toccasana per la salute. È tra i vegetali con più alto contenuto di acido citrico, una sostanza importantissima per il lavoro cellulare che regola l’acidità del nostro corpo. Contiene citrati di sodio e di potassio, che hanno un notevole potere depurativo e permettono di fluidificare il sangue.

È ricchissimo di vitamina C, ma contiene anche le vitamine B1, B2, A, PP. Nel suo succo e nella buccia ci sono minerali come calcio, ferro, fosforo, manganese e rame. Il limone è ricco anche di flavonoidi, composti chimici naturali, diffusi nelle piante con elevato potere antiossidante, coadiuvanti per il sistema immunitario e preventivi nei confronti di patologie cardiovascolari e infiammatorie.

Il limone come sappiamo aiuta a prevenire raffreddore e influenze, ma è un aiuto importante anche nel riequilibrare il ph del corpo, nel ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, nel combattere reumatismi, artrite e gotta, nella digestione e nell’attività intestinale. È utile per la depurazione del fegato e per la cura contro i calcoli biliari.

È un ingrediente importantissimo per la cosmesi casalinga: qualche goccia sulla pelle in caso di punture di insetto, ma anche su brufoli, verruche e ferite, aiuta a disinfettare e a velocizzare la guarigione. È un tonico per le pelli grasse, ha inoltre potere sbiancante sulla pelle, ma dev’essere usato con cautela per la sua acidità. Lo stesso potere sbiancante viene utilizzato anche per i denti, quello disinfettante per rinforzare le gengive e per rinfrescare l’alito, anche qui bisogna porre però particolare attenzione perché può anche intaccare lo smalto.

Mescolato insieme ad altri elementi idratanti è utile anche per rendere più forti le nostre unghie. Se aggiunto in gocce allo shampo che usiamo di solito può aiutare a combattere il problema dei capelli grassi e la forfora. Per quest’ultimo scopo si può utilizzare anche come impacco prima dello shampo mescolato all’olio d’oliva.

Non bisogna dimenticare che è utile in caso di sovrappeso e obesità perché con la pectina e le fibre che contiene aiuta a combattere la fame, mentre con il suo potere disintossicante e drenante contribuisce a far perdere peso.

Ha potere igienizzante ed è quindi ottimo per le pulizie: è tra gli ingredienti più usati per i detersivi fai da te. Lasciare in ammollo capi di lana in acqua e limone aiuta ad evitare che infeltriscano. Mescolato con il sale invece è ottimo per togliere la ruggine dalle superfici.

In cucina può essere utilizzato per pulire il frigo e il succo di limone in un bicchier d’acqua fatto bollire nel microonde aiuta a pulirlo in modo naturale e veloce. Per il suo potere disinfettante e sbiancante può essere utilizzato per igienizzare e schiarire taglieri e spugne.

17 agosto 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Via:
Lascia un commento