Le bibite gassate pericolose per i denti più della droga. A sostenerlo uno studio condotto dal Dr. Mohamed Bassiouny, docente presso la Temple University School of Dentistry in Philadelphia, secondo il quale un abuso costante di bevande a base di soda produrrebbe nei soggetti effetti più dannosi dell’assunzione di droghe come il crack e la metanfetamina (negli USA chiamata in linguaggio comune “meth”).

>>Scopri come sbiancare i denti in modo naturale

Nessuna differenza se le bevande gassate sono dietetiche o normali, il danno per l’apparato dentale derivato è provocato, da entrambe le tipologie in egual misura, a causa delle sostanze acide presenti. Lo studio tuttavia non ha mancato di far discutere per la scelta della metodologia di ricerca, che ha offerto una sponda agli avvocati difensori delle lattine a base di soda. Il Dr. Bassiouny ha esaminato una donna di circa 30 anni che negli ultimi cinque anni ha assunto due litri di bevanda gassata al giorno, misurando poi gli effetti che quest’ultima avrebbe prodotto.

>>Scopri come le bibite gassate possano rivelarsi una fonte di energia

Nel tempo a cui la donna ha assunto tali dosi di bibite gassate gli effetti prodotti sono stati quelli riscontrabili, secondo il ricercatore, in un giovane di 29 anni consumatore di metanfetamina o a quelli di un 51enne dedito al crack.

Uno studio quello del Dr. Bassiouny definito “irresponsabile” da alcuni membri dell’American Beverage Association, che sostengono il fatto che la donna in questione non avrebbe ricevuto alcun trattamento dentistico per almeno 20 anni, un periodo troppo esteso per non produrre alterazioni significative nei risultati. Secondo una nota diffusa dall’associazione:

Indicare il consumo di bibite gassate come unico responsabile di tale erosione e decadimento dentale, comparandolo poi con il consumo di droghe illegali, è da irresponsabili. L’attuale corpo di ricerca non permette tali conclusioni, né chiarisce la reale importanza del ruolo giocato dall’utilizzo di spazzolino e filo interdentale unito a regolari visite di prevenzione dal dentista.

27 maggio 2013
Fonte:
Lascia un commento