Bibite dietetiche: causano aumento di peso secondo cardiologi USA

Perdere peso è il desiderio di chi per un motivo o per un altro si ritrova ad avere dei chili in più che non riesce a smaltire. Per questo alcuni si dedicano a seguire una dieta apposita basata su un regime ipocalorico, che possa consentire di bruciare i grassi accumulati.

Alcune persone proprio allo scopo di dimagrire includono nella loro dieta anche delle specifiche bibite dietetiche. Si tratta di bevande senza zucchero, che si ritengono estremamente utili per ritrovare la linea perduta. Eppure, secondo il nuovo rapporto rilasciato dall’American Heart Association, bisognerebbe fare molta attenzione nel consumo di queste bevande dietetiche.

=> Leggi perché le bibite dietetiche possono stimolare l’appetito

Gli esperti hanno notato che anche esse paradossalmente aumentano il rischio di vedere incrementato il proprio peso corporeo. Inoltre proprio le bibite dietetiche sarebbero collegate ad un maggior pericolo di incorrere nel diabete di tipo 2, nella demenza e nell’ictus.

Secondo gli esperti che hanno analizzato il problema le bibite dietetiche sono spesso utilizzate da persone che generalmente consumano grandi quantità di bevande zuccherate. Questi soggetti ritengono che le bevande senza zucchero possano costituire uno strumento per riuscire a limitare il loro consumo delle bibite ad alto contenuto di zuccheri.

=> Scopri perché i dolcificanti artificiali aumentano il rischio diabete

Secondo gli autori del rapporto questo approccio può rivelarsi utile per i soggetti che sono abituati a delle bevande dal sapore dolce e per i quali almeno inizialmente l’acqua non rappresenta un’alternativa che può limitare il loro consumo di zuccheri in eccesso. Gli ultimi dati a disposizione che gli scienziati hanno preso in considerazione per realizzare la loro relazione dimostrano che esiste un vero e proprio squilibrio fra chi nella propria dieta inserisce come bevanda l’acqua e chi invece preferisce rivolgersi alle bibite zuccherate.

È come se negli anni si fosse affermata una tendenza a privilegiare le bevande con zuccheri aggiunti. La situazione può essere considerata davvero pericolosa, proprio perché anche i bambini e gli adolescenti tendono ad aumentare il loro consumo di bibite con zuccheri aggiunti. Secondo il dottor Frank Hu, presidente del dipartimento di nutrizione dell’Università di Harvard e membro del gruppo di realizzazione del rapporto:

Seppur le bevande dietetiche possono essere considerate uno strumento per il controllo del peso a breve termine, nel tempo non rappresentano la migliore alternativa, perché ci sono bevande più sane da tenere in considerazione, come l’acqua e il latte magro.

1 agosto 2018
Lascia un commento