Per combattere il caldo e l’afa dell’estate, e rigenerare il corpo e la pelle, è importante idratarsi bevendo tanta acqua. C’è chi ricorre alle bevande energizzanti, oppure ai classici bibitoni alla frutta, fino alle classiche bibite gassate. Ma che sia acqua o succo di frutta, l’importante è garantire al nostro corpo il recupero naturale dei sali minerali persi attraverso la sudorazione.

La reperibilità dell’acquisto del prodotto finito è più facile e immediata, ma sicuramente è più divertente e interessante preparare delle bevande casalinghe. Basta poco: un pizzico di fantasia e qualche ingrediente gustoso e naturale, e avrete ottenuto il vostro drink sano e autoprodotto. Meglio sempre una bevanda poco zuccherata e senza sostanze chimiche, ideale per smaltire le tossine dal nostro fisico e al contempo rinfrescarci. Ecco allora alcune idee per alcune bevande rinfrescanti fai da te.

Un evergreen è la limonata ghiacciata quella che, nei telefilm americani della nostra infanzia, veniva venduta all’angolo del quartiere da bambini intraprendenti. Per prepararla basta solo un po’ di buona volontà e poi: 3 tazze di succo di limone o di lime (circa 20 limoni e 25 lime), 2 tazze di zucchero semolato (oppure di canna), 4 tazze di acqua fredda, 4 tazze di ghiaccio, alcune fettine di limone o lime per guarnire. Lavorando in un’ampia caraffa: mescolate accuratamente il succo di limoni con lo zucchero, in modo che questo si sciolga completamente. Versate lentamente l’acqua fredda, continuando a mescolare, quindi completate con il ghiaccio e alcune fettine decorative di limone o lime.

Immancabile sulla tavola estiva il tè alla pesca, per realizzarlo procuratevi: bustine di tè gusto classico, 2 pesche, 2 cucchiai di zucchero di canna (facoltativi), acqua naturale fresca. Preparate il tèmettendo le bustine in infusione nell’acqua calda, il numero di bustine decreterà il livello di intensità preferita. Aggiungete le pesce tagliate a fettine sottili, eliminate le bustine e completate con lo zucchero. Mescolate accuratamente, quindi lasciate macerare coperto in frigorifero per una notte. Servite il giorno dopo freddo e con ghiaccio. Il tipo di TÈ può variare in base al gusto personale, quindi potrete utilizzare altri tipi di frutta e di bustine con gusti differenti.

Per i più piccoli, ma anche per gli amanti della frutta, l’ideale è quello di produrre succhi casalinghi. Facile e veloce, sicuramente il metodo ottimale per non alleggerire il portafoglio ma arricchire la propria salute. Procuratevi un chilo di frutta a scelta (va bene anche se molto matura), 200gr di zucchero grezzo di canna, 400gr di acqua e mezzo limone. Versate zucchero e acqua in una pentola, quindi lasciate bollire per circa 3 minuti e versate la frutta precedentemente sbucciata e mondata. Lasciate cuocere il tutto per circa 5 minuti, mescolando con costanza, aggiungete il succo di limone e spegnete per consentire il raffreddamento del composto. Per ottenere una polpa uniforme travasate il tutto nel frullatore elettrico, quindi filtrate con il colino per eliminare eventuali eccedenze e grumi. Potrete bere il succo con l’aggiunta di ghiaccio, oppure allungato con acqua fredda a seconda del gusto personale.

Se invece preferite le bevande alternative potete ricreare da soli un’orzata dissetante, procuratevi: 200gr di mandorle dolci, 10 mandorle amare, 80gr di zucchero (meglio se di canna), 600ml di acqua, 2 cucchiai di fiori d’arancio. Sbollentate velocemente le mandorle dolci precedentemente sbucciate, quindi asciugatele e pestatele accuratamente nel mortaio. In alternativa tritatele con un macinino, inumidendole con l’acqua di fiori d’arancio fino a ottenere una pasta morbida. Aggiungete un po’ d’acqua e filtrate attraverso una tela a trama sottile. Versate nuovamente il composto in una ciotola, allungate con altra acqua e ripete altre due volte l’operazione del filtraggio raccogliendo il liquido in una pentola. Mettete il succo ottenuto sul fuoco, aggiungete lo zucchero a inizio bollitura, mescolate accuratamente e lasciate bollire per circa 20 minuti. Lasciate raffreddare completamente, quindi travasate in una bottiglia con chiusura ermetica e riponete in frigorifero. Il composto si può allungare con acqua fredda, a seconda del gusto, e si può conservare in frigorifero per qualche giorno.

Infine non potranno mancare i centrifugati di frutta e verdura, congeniali per vegetariani e non. Privi di zucchero aggiunto sono un’idea per una bevanda sana, da gustare anche sul terrazzino di casa vostra per un’anteprima delle vacanze o in onore di quelle appena trascorse.

23 agosto 2012
Lascia un commento