Il come rimedio naturale per avere ossa forti. Questo il segreto secondo uno studio condotto dai ricercatori australiani della Flinders University, secondo i quali consumare tre tazze al giorno della bevanda aiuterebbe a ridurre il rischio fratture del 30%.

La riduzione del rischio fratture alle ossa derivato dal consumo di tè è stato indagato dai ricercatori australiani valutando i profili clinici di circa 1.200 donne di età media pari a 80 anni all’inizio della ricerca. Durante l’arco di 10 anni alle partecipanti è stato chiesto di compilare un questionario relativo alle proprie abitudini alimentari. Particolare attenzione è stata posta dai ricercatori sulle quantità di tè consumate.

Durante la durata dello studio sono state registrate tra le partecipanti 288 fratture, di cui 129 alle anche. Stando a quanto hanno reso noto i ricercatori però il numero di incidenti si è dimostrato inferiore di quasi un terzo nelle donne che consumavano maggiori quantità di tè.

I benefici offerti alle ossa sarebbero connessi da un lato a una più rapida produzione di cellule ossee, dall’altro a un minore decadimento di quelle esistenti. Tra gli aspetti più rilevanti il fatto che queste condizioni sono state rispettate anche in presenza di fattori di rischio quali vita sedentaria e vizio del fumo.

Secondo quanto riferito dai ricercatori nella pubblicazione, apparsa sull’American Journal of Clinical Nutrition, l’aiuto naturale offerto dal tè sarebbe da ascrivere ai flavonoidi in esso contenuti. Tali composti possono essere inoltre assunti attraverso un adeguato consumo di frutta e verdura.

12 febbraio 2016
Fonte:
Lascia un commento