Il caffè potrebbe essere un valido rimedio per perdere peso. A dirlo è una ricerca della Huazhong University of Science and Technology di Wuhan, in Cina. La caffeina avrebbe l’effetto di bruciare calorie aumentando il rilascio nell’organismo di ossitocina. Si tratta di un ormone capace di influenzare il metabolismo e l’appetito, consentendo di mangiare di meno e di bruciare più calorie.

=> Scopri perché caffè e tè alle erbe proteggono il fegato dalla cirrosi

Gli studiosi hanno effettuato degli studi sui topi in sovrappeso, somministrando ad essi delle grandi quantità di caffeina. Si è visto che questa sostanza li aiutava a perdere peso. I ricercatori cinesi credono che ulteriori ricerche sull’argomento possano portare addirittura allo sviluppo di un farmaco contro l’obesità basato proprio sulla caffeina.

=> Leggi perché bere caffè prima di allenarsi aiuta a bruciare più calorie

I risultati mostrano che la terapia effettuata con la caffeina potrebbe diminuire l’obesità grazie alla riduzione dell’assunzione di cibo e all’aumento del dispendio energetico. In particolare la caffeina influenza una molecola chiamata adenosina, che ha un ruolo importante nella regolazione del sonno e dell’energia.

Quando è stata somministrata caffeina ai topi, nell’area del cervello chiamata ipotalamo sono stati bloccati i recettori di adenosina. Si tratta di una parte fondamentale del cervello, che regola l’equilibrio energetico nei mammiferi. Nei topi questo ha provocato il rilascio di ossitocina da parte delle cellule cerebrali, un mediatore importante per ridurre l’obesità.

È da ricordare che le dosi impiegate di caffeina in questo esperimento sono state molto elevate. Si tratta di 60 mg/kg, una quantità equivalente a circa 24 o 36 tazze di caffè. I nuovi risultati arrivano in seguito a un’altra scoperta effettuata in Olanda. I ricercatori hanno mostrato che bere più caffè aiuterebbe a ridurre del 20% il rischio di sviluppare il tumore al fegato.

28 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento