Bere alcolici prima di andare a dormire rovina il sonno. Stando a quanto affermato dai ricercatori della University of Melbourne, guidati dal Dr. Christian Nicholas, seppure tali bevande possano favorire l’addormentarsi sono tuttavia responsabili per una perdita considerevole nella qualità del riposo.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Alcoholism: Clinical and Experimental Research. Ha coinvolto 24 partecipanti, equamente divisi tra uomini e donne, di età compresa tra i 18 e 21 anni e in buone condizioni di salute. I soggetti selezionati erano tutti bevitori “sociali”, consumatori di meno di 7 “dosi standard” di alcol a settimana durante i precedente 30 giorni.

Ciascun partecipante ha inoltre ricevuto durante parte dello studio un “drink” prima di dormire oppure un placebo, ai quali è sempre seguito un monitoraggio comprensivo di registrazione dei dati derivanti dall’EEG (Elettroencefalografia) per valutare la risposta durante il sonno.

Si assisterebbe a un aumento della potenza alpha frontale e della potenza delta del sonno a onde lente (SWS) alterando così le proprietà del sonno a onde lente durante la fase NREM. Secondo quanto ha affermato il Dr. Nicholas:

Simili incrementi nelle attività alfa-delta, ai quali sono associate scarsa qualità del riposo o mancato ristoro del sonno oltre alle funzioni diurne, sono state osservate negli individui con condizioni di dolore cronico.

Questi potrebbero sviluppare significativi effetti negativi sul benessere diurno e le funzioni neurocognitive quali l’apprendimento e i processi di memorizzazione qualora il sonno fosse disturbato regolarmente da una dose di alcol prima del riposo, soprattutto se per lunghi periodi di tempo.

19 gennaio 2015
Lascia un commento