Benefici dello yoga di coppia sul sesso

Nell’immaginario collettivo, lo yoga è una disciplina perlopiù individuale, pensata affinché il singolo possa raggiungere una maggiore consapevolezza di sé sia a livello fisico che mentale. Una pratica antica e molto efficace, capace non solo di mantenere l’organismo in forma, ma anche di riequilibrare il pensiero, ritrovare il baricentro delle proprie emozioni, meditare e prendersi cura di sé. Eppure questa preziosa disciplina non è necessariamente incentrata sul singolo, ma può essere utile anche per il partner: non a caso, sempre più importanza sta acquisendo lo yoga di coppia. Un impegno per gli innamorati non solo allo scopo di migliorare la relazione e l’intimità psicologica, ma anche ideale per ravvivare la sfera sessuale. Quali sono, di conseguenza, le sue peculiarità?

Naturalmente, quando si parla di yoga si deve sempre considerare quanto antica e complessa sia la pratica, pregna di significati, derivati da tradizioni che affondano le radici in un passato lontano. Appare quindi ovvio serva un percorso di apprendimento e una dedizione continua, di conseguenza le informazioni riportate hanno unicamente un carattere illustrativo.

Yoga di coppia: posizioni ed esercizi in pillole

Pilates in coppia

topten22photo via Shutterstock

Per yoga di coppia si intende, definendo la pratica in modo generico, una declinazione delle disciplina di cui i partner possono approfittare contemporaneamente. Di norma, si scelgono delle posizioni che possono essere eseguite in modo complementare dagli elementi della coppia, con i partner stessi spesso disposti l’uno di fronte all’altro.

=> Scopri le differenze tra yoga e pilates

A livello fisico, la pratica prevede innanzitutto la regolazione della respirazione, affinché possa raggiungere sincronia all’interno della coppia, nonché movimenti il più possibile contemporanei, prestando attenzione al controllo della muscolatura – ad esempio quella dell’addome – la postura e molto altro ancora. Sul fronte psicologico, invece, la disciplina mira ad ampliare la consapevolezza di sé, del proprio ruolo all’interno della relazione, delle necessità e delle esigenze del partner. Lo yoga di coppia, di conseguenza, aiuta a sentire le parole del proprio io, a congiungersi con l’animo del partner, a liberarsi delle sovrastrutture che appesantiscono il rapporto per giungere al fulcro del sentimento. Non solo legami di cuore, tuttavia, poiché questa disciplina può essere utile anche per rinforzare le relazioni amicali, per aumentare la confidenza con un parente o una persona cara, per incentivare maggiore collaborazione e fiducia con un collega di lavoro.

Yoga di coppia: benefici sul sesso

Coppia a letto

Viacheslav Boiko via Shutterstock

Sono molti i partner che ricorrono allo yoga di coppia non solo per rafforzare il legame emotivo, ma anche per migliorare l’unione fisica, quella rappresentata dal rapporto sessuale. Questo perché la disciplina è da sempre un valido aiuto per incentivare le performance – agendo ad esempio sull’ossigenazione, la resistenza ma anche sull’ansia – e approfittarne in due ne estende ulteriormente le potenzialità.

Il primo beneficio dello yoga di coppia, anche e soprattutto in camera da letto, è legato a una migliore respirazione. La pratica garantisce infatti un maggiore controllo, agendo soprattutto sul diaframma, stimolando sia l’ossigenazione dei tessuti che la circolazione sanguigna. Come facile intuire, un afflusso di sangue più efficiente ha come primo effetto l’aumento della qualità dell’amplesso: a livello maschile, si manifesta con erezioni più soddisfacenti e durature, a livello femminile invece con una migliorata sensibilità nell’area genitale, una più efficiente lubrificazione e una più semplice gestione della muscolatura del pavimento pelvico. Il fatto che nello yoga di coppia il respiro tra i partner sia perlopiù sincronizzato, inoltre, pone gli innamorati in una posizione assolutamente egualitaria, dove i desideri e le aspettative di entrambi verranno assicurati.

=> Scopri gli sport che migliorano il sesso

Lo yoga, ancora, aumenta la resistenza e la durata del rapporto, rendendolo quindi più piacevole. Oltre a rinforzare il pavimento pelvico, riduce sensibilmente la perdita dell’erezione, il rischio di eiaculazione precoce, la scarsa lubrificazione o il ridotto controllo della muscolatura vaginale. Non è però tutto, poiché aumenta la concentrazione, elimina l’ansia da prestazione, regala consapevolezza del proprio corpo escludendo inutili vergogne o preoccupazioni nel mostrarsi alla persona amata, stimola la qualità dell’orgasmo e molto altro ancora. Non ultimo, lo yoga di coppia dona più elasticità e riduce le problematiche relative alle articolazioni, assicurando così la possibilità di sperimentare posizioni sempre nuove.

25 febbraio 2018
Lascia un commento