L’arrivo di un piccolo cucciolo è sempre una delicata sorpresa per tutti, in particolare se a recuperarlo e accoglierlo è un centro di soccorso e aiuto per randagi. Ed è ciò che è accaduto presso il Cats Protection di St Helens, nel Regno Unito, dove un minuscolo felino dal manto nero ha fatto il suo ingresso, accompagnato dalla sorellina Daiquiri. Due cuccioli in attesa di una nuova famiglia, come molti degli ospiti della struttura. Con un’unica eccezione, Bellini è un gatto ermafrodita. Il piccolo possiede sia gli organi genitali femminili che maschili. Nonostante il nome, che potrebbe fuorviare, lo staff ha deciso di non riferirsi al felino con termini spiccatamente maschili o femminili. Ma preferisce concedere questa scelta al futuro proprietario del simpatico micio.

Trovato a febbraio in compagnia dei suoi fratelli, Bellini era ancora in fasce quando è stato accolto presso il centro di recupero. Ora, che è rimasto con la sorellina, attende una casa che sia per sempre. La struttura spera in un’adozione di coppia, visto il grande legame stretto con Daiquiri e la forte sintonia. I micini, che ora hanno circa nove mesi, sono in buona salute e la condizione sessuale di Bellini non dovrebbe procurargli nessun problema. Il piccolo gatto, che ha solo un leggerissimo soffio al cuore, verrà affidato a chi potrà garantirgli affetto e controlli di routine dal veterinario.

La scoperta della sua condizione sessuale è stata del tutto casuale: al momento dell’intervento per la sterilizzazione, il medico ha scoperto la presenza dei doppi organi sessuali. I gatti ermafroditi non sono molto diffusi, è una condizione abbastanza insolita e deriva da una particolare scissione cellulare in fase embrionale definita mosaicismo. Il risultato è la presenza di organi sessuali maschili e femminili o, come nel caso di Bellini, un mix di tutti e due. Grazie alla sua storia il gatto ha ottenuto molta visibilità, per questo il rifugio spera in un’adozione rapida e felice.

19 aprile 2016
Fonte:
Itv
Lascia un commento