Giorno dopo giorno i tentativi per rendere più green e sostenibili gli spostamenti in automobile e le auto stesse aumentano vertiginosamente. Da qualche giorno è arrivata la notizia che l’Università di Stanford ha dato vita ad un progetto molto interessante per produrre batterie al sodio molto più performanti di quelle al litio.

=> Scopri le batterie flessibili da stampare e indossare

Queste nuove batterie, secondo le ricerche effettuate dall’Università di Stanford, sarebbero in grado di avere prestazioni migliori rispetto alle “classiche”, riducendo anche sensibilmente i costi dell’80%. Questo perchè il progetto inglese vede l’utilizzo di catodi di sodio e anodi al fosforo con costi quindi delle materie prime estremamente ridotti.

=> Scopri le batterie più efficienti grazie alla galvanizzazione

Lavorando assiduamente su questo prototipo gli esperti sono certi di poter raggiungere capacità di carica di queste batterie superiori a quelle agli ioni di litio. Tutto però è ancora in forse e gli esperti stanno svolgendo diversi test sulle batterie al sodio al fine di capire il rapporto volume-densità di carica, fondamentale per un eventuale utilizzo di questa batteria in ambito automobilistico.

Tutto è ancora in una fase embrionale e sono molte le Università e i centri di ricerca che stanno cercando di sviluppare delle alternative alle batterie al litio e dei nuovi metodi di stoccaggio dell’energia come le batterie al carbonio sviluppata dell’Università di Oxford.

23 ottobre 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento