Le casette per i pipistrelli raccolgono un grande successo in quel di Milano. È quanto emerge dalla prima analisi del progetto Bat-box, il sistema per ospitare i simpatici animaletti alati nei parchi cittadini così che possano ridurre l’impatto delle zanzare sul capoluogo lombardo, vera e propria piaga di ogni primavera ed estate.

>>Scopri le bat-box di Milano

Secondo quanto rilevato, almeno il 4% delle casette installate sono state visitate da pipistrelli dalla loro installazione: un dato impressionante, considerato come normalmente ci vogliano dai 2 ai 4 anni per ottenere delle percentuali simili nei centri urbani. La prima tornata ha visto l’installazione di 400 Bat-box prodotte dai detenuti dei carceri meneghini e inserire nei parchi Cave, Cascina Bianca, Andrea Campagna, Berna, Montanelli, Villa Reale, Giussani, Vittime dei Gulag, Lambro, Forlanini, di Trenno, Caldera e Sempione. Ora la Coop ne ha voluto donare altre 100 al comune, per ampliare ulteriormente il progetto.

>>Scopri i rimedi naturali contro le zanzare

Pierfrancesco Maran, assessore all’ambiente, ha voluto spiegare l’importanza dell’iniziativa e commentare quella che è una vera e propria vittoria ambientale per una città complessa come Milano:

Nella lotta alle zanzare i pipistrelli giocano come alleati, affiancati alla tradizionale disinfestazione in tutta la città. Per questo che abbiamo scelto di intraprendere questa strada, per una lotta bio-integrata alle zanzare, che rispetti l’ambiente e che sia al contempo efficace.

Da anni i pipistrelli vengono impiegati in tutto il mondo per la lotta alle zanzare, di cui ne sono ghiotti. Sono degli animali che fungono da normali regolatori delle popolazioni di insetti, purtroppo molto diffuse nel capoluogo Lombardo durante l’estate, tanto da rendere la vita – e soprattutto la notte – dei cittadini impossibile. Con il progetto delle Bat-box si vuole dimostrare come non solo sia possibile contrastare l’infestazione delle zanzare, ma anche farlo rispettando l’ambiente. Quel che i pipistrelli compiono, infatti, permetterà di ridurre il ricorso a soluzioni chimiche dannose durante le fasi di disinfestazione pre-estiva.

Foto: A Bat Flying In A Cave | Shutterstock

23 aprile 2013
Fonte:
Lascia un commento