Barack Obama vince le elezioni e scherza sul cane Bo

Barack Obama ha vinto la sfida elettorale contro Mitt Romney e si riconferma Presidente degli Stati Uniti per altri 4 anni. Sarà l’ultimo mandato per l’esponente dei democratici – un Presidente può essere in carica solo per due tornate consecutive – ma la rielezione ha colto i favori entusiastici degli animalisti. Felicità che deriva sia dalle vicissitudini di Romney, accusato di un supposto maltrattamento animale in passato, che per il destino di Bo, il Cao de Agua Portugues della White House diventato una star.

Proprio ieri si è spiegato quale fosse il destino dell’animale in caso sia di rielezione che di nuova nomina e le previsioni della vigilia non sono state disattese. Bo continuerà ad abitare alla Casa Bianca, ma è diventato anche involontario protagonista del discorso di ringraziamento che Obama ha tenuto questa notte sul palco di Chicago:

«Sasha e Malia [le figlie, ndr.], state crescendo e diventando delle donne bellissime come vostra madre. Sono molto orgoglioso di voi, ma direi che al momento un cane solo è abbastanza!»

Ironico padre di famiglia, Obama non ha perso l’occasione di lanciare un piccolo segnale in favore di Bo, tanto amato dall’opinione pubblica. Un po’ come ai tempi del gatto Socks di Bill Clinton, il cagnolino è diventato una vera e propria star, un elemento imprescindibile dell’amministrazione del Presidente democratico. E non è di certo un caso che Obama l’abbia voluto al suo fianco in occasioni ufficiali davvero importanti, come l’incontro commovente con Aung San Suu Kyi.

7 novembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento