Baobab: proprietà e come si mangia

Il baobab è un albero originario dell’Africa e appartenente al genere Adansonia. Anche detti alberi bottiglia, la loro origine specifica è in Madagascar. Nelle zone desertiche possono rappresentare delle riserve d’acqua molto importanti potendo contenerne oltre 100 mila litri.

L’aspetto esteriore del baobab è piuttosto peculiare, con un’altezza che può raggiungere in media i 30 metri e un diametro che supera in alcuni casi i 15 metri. Foglie e frutti sono altresì delle valide fonti di cibo, con un singolo frutto del peso di circa 1-2 chilogrammi che contiene gusci legnosi al cui interno si trovano semi reniformi. Quando sono completamente maturi e disidratati avviene la solidificazione della polpa lignifica, che ha il doppio effetto di concentrare i principi attivi e fornire un sapore forte dalla nota acida e talvolta aspra.

Baobab, frutto


Proprietà

I nutrienti contenuti nei frutti del baobab sono molti a cominciare dalle molte vitamine presenti. Tra questi le PP, quelle appartenenti al gruppo B e l’acido ascorbico, meglio noto come vitamina C (se ne trova un quantitativo sei volte quello presente nelle arance, tre volte quello ottenibile dai kiwi). Ricco di fibre alimentari, questo frutto offre quantitativi di tutti gli 8 aminoacidi essenziali.

=> Scopri di più sull’Orto bosco e su come realizzarne uno

Il frutto del baobab presenta inoltre proprietà antiossidanti derivanti sia dalla vitamina C che dalla presenza di flavoni e antocianine. Ciò rende in sostanza questo alimento efficace le prevenire gli effetti dell’invecchiamento e aiuta la pelle a mantenere un tono giovanile e un colore salutare. Grazie invece alla presenza di diversi sali minerali (come calcio, ferro, magnesio, manganese, potassio, rame e zinco) si rivela invece un toccasana per recuperare le energie perdute e contrastare la sensazione di affaticamento e spossatezza.

=> Leggi di più sulle proprietà del Kokum e su come si mangia

Le fibre e i probiotici aiutano invece l’intestino a lavorare al meglio e a rendere più agevole il processo digestivo. Non solo, al frutto del baobab sono associate anche altre proprietà quali quella antibatterica, antivirale, antinfiammatoria, epatoprotettiva e antipiretica.

Baobab, frutto e polvere

Quanthem / iStock

Come si mangia

Il baobab può essere trovato in commercio sotto forma di prodotti confezionati, disponibili come tavolette, polpa in polvere o compresse. A disposizione anche semi e fibra essiccata in maniera naturale. Particolare la consistenza finale, che risulta friabile come il gesso.

Il consumo della polpa essiccata può avvenire anche al naturale succhiandola, mentre per quanto riguarda semi e fibra possono essere utilizzati sia per delle infusioni che come addensanti per zuppe.

27 aprile 2018
Immagini:
Lascia un commento