Banana Cavendish a rischio estinzione per un’infezione fungina

Gli scienziati stanno studiando per salvare il tipo di banana più consumata al mondo da una malattia tropicale che sta minacciando le colture. La soluzione, a loro parere, sta in una varietà selvatica che si trova in Madagascar, ma di cui ne esistono solamente cinque piante.

La maggior parte delle banane consumate in tutto il mondo sono di un tipo noto con il nome Cavendish, vulnerabile a un parassita della pianta che provoca una infezione fungina mortale – la malattia di Panama – che si sta diffondendo in tutta l’Africa e in Asia. Se arriverà anche in Sud America, il Paese che produce più Cavendish in assoluto, gli esperti temono che potrebbe significare la fine di questo gustoso frutto.

=> Scopri l’invenzione della banana con la buccia commestibile

Una banana selvatica non commestibile potrebbe proteggere le altre, quelle commestibili, tanto che è stata inserita nell’elenco delle specie mondiali a rischio estinzione. Si trova in Madagascar, in soli cinque alberi maturi, e sembra che abbia sviluppato una immunità alla malattia di Panama e alla siccità.

“Non ha la malattia di Panama, quindi forse ha tratti genetici contro la malattia”, ha detto alla BBC Richard Allen – senior conservation assessor presso i Kew Royal Botanic Gardens nel Regno Unito, “non lo sapremo fino a quando non faremo ricerche sulla banana stessa, ma non possiamo fare nessuna ricerca finché non verrà salvata”.

In particolare, le ricerche future si concentreranno sulla composizione della banana selvatica, che ha grandi semi al suo interno, per capire esattamente quali siano i geni che la proteggono dalla malattia di Panama, così da poter salvare anche le altre specie a rischio estinzione.

11 luglio 2018
Immagini:
Lascia un commento