Bambini: i migliori alimenti per lo sviluppo del cervello

Ciò che mangiano i bambini nei primi anni della loro vita può avere un effetto rilevante nella struttura delle connessioni del cervello. L’American Academy of Pediatrics ha messo a punto alcune raccomandazioni utili in relazione agli alimenti che favoriscono uno sviluppo sano del cervello dei bambini nei primi mille giorni.

Le linee guida sono state pubblicate sulla rivista Pediatrics e affermano che sono diversi i nutrienti fondamentali per una crescita sana del cervello: proteine, zinco, ferro, acido folico, alcune vitamine e degli acidi grassi polinsaturi. Secondo il Comitato per la Nutrizione dell’American Academy of Pediatrics, una dieta priva di questi nutrienti potrebbe portare a dei danni permanenti nelle funzioni cerebrali.

=> Leggi gli errori comuni dei genitori sulla colazione dei bambini

La dottoressa Sarah Jane Schwarzenberg, membro del Comitato per la Nutrizione, afferma che il latte materno è raccomandato per i neonati fino a quando non hanno circa sei mesi. Dopo questo periodo, secondo l’esperta, il latte materno non può garantire ferro e zinco nelle quantità di cui i bambini in crescita hanno bisogno. Di conseguenza il latte materno dovrebbe essere integrato con questi nutrienti oppure dovrebbero essere introdotti nell’alimentazione dei bambini dei cibi ricchi di essi. Ad esempio i cerali per l’infanzia sono spesso arricchiti con questi nutrienti.

Dopo il latte materno, secondo gli studiosi, una dieta ottima deve includere una varietà ampia di cibi, compresa la carne ricca di proteine, la frutta e la verdura, che contengono molte vitamine e sali minerali. Secondo la dottoressa Schwarzenberg, nessun alimento singolo può dare ai bambini l’ampia varietà di nutrienti di cui hanno necessità.

=> Scopri perché mangiare per due in gravidanza aumenta il rischio di malattie nei bambini

La studiosa afferma che, se si perde l’opportunità di raggiungere dei traguardi di crescita e di sviluppo nel corso dei primi mille giorni di vita del bambini, non c’è la possibilità di tornare indietro e rivedere il percorso effettuato. Ad esempio il ferro è un nutriente fondamentale per la creazione dei circuiti di memoria e di velocità di elaborazione del cervello, delle caratteristiche che non possono essere ricreate successivamente. Schwarzenberg ha spiegato:

Abbiamo tutti la tendenza a scegliere una o due cose che piacciono ai bambini e a non allontanarci troppo da loro. Ma se stiamo cercando di sviluppare una buona salute del cervello dobbiamo dare spazio ad un’ampia varietà di cibi.

29 gennaio 2018
Immagini:
Lascia un commento