Ridurre il rischio miopia nei bambini con le attività all’aria aperta. Questa l’indicazione che arriva da uno studio condotto dai ricercatori della Sun Yat-Sen University, secondo i quali i più piccoli vedrebbero ridotto il rischio di sviluppare la patologia oculare aumentando le ore trascorse all’aperto.

Lo studio sulla miopia nei bambini è stato condotto dai ricercatori cinesi su due gruppi di alunni, rispettivamente 952 e 951 piccoli di età media pari a 6,6 anni, delle scuole primarie di Guangzhou. Al primo gruppo sono stati assegnati 40 minuti di attività all’aria aperta extra durante l’orario scolastico, indicando ai genitori di far giocare o svolgere esercizi all’aperto anche una volta tornati a casa; il secondo gruppo ha invece continuato a seguire i consueti ritmi giornalieri.

I risultati hanno evidenziato un tasso di incidenza cumulativa differente nei due gruppi, con i bambini che hanno svolto attività all’aperto meno soggetti a miopia (30,4%) rispetto al gruppo di controllo (39,5%). Come hanno affermato gli stessi ricercatori, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista JAMA:

Il nostro studio ha raggiunto una differenza assoluta del 9,1% nel tasso di incidenza della miopia, che rappresenta una riduzione relativa del 23% dopo 3 anni. Anche se inferiore alla riduzione prevista, questo valore è clinicamente importante. Sono ora necessari ulteriori studi per valutare un follow-up di lungo termine di questi bambini, che consenta di generalizzare questi risultati.

16 settembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento