Siamo in Sardegna, a Samassi, un piccolo centro nel sud dell’isola e qui si trova un asilo molto speciale. Se normalmente i genitori si lamentano del fatto che i figli a scuola non vogliono mangiare, in questo plesso è tutto l’opposto e a tavola non vengono servite patatine fritte o cioccolato, ma verdure e piatti tipici della tradizione locale.

=> Scopri cosa fare in caso di reflusso gastroesofageo nei bambini

L’asilo è stato premiato come “Mensa Verde“, un riconoscimento consegnato a quelle realtà che hanno particolare attenzione per la sostenibilità, la qualità del cibo e cercano di ridurre l’impatto ambientale della gestione della struttura.

I bambini apprezzano ciò che mangiano, si rendono conto che sono cose naturali come “pane, ricotta e miele” una delle merende più amate, e imparano molte cose sul cibo grazie alla collaborazione con una fattoria didattica. Inoltre il Campidano è il cuore dell’agricoltura sarda e quindi è facile reperire prodotti praticamente a chilometro zero, Igp e Dop.

=> Leggi cosa fare in caso di alitosi nei bambini

Oltre alla salute dei bambini, alla sostenibilità e al ridotto impatto ambientale, questo progetto ha anche un risvolto economico importante. Luisella Massetti, responsabile Pubblica istruzione del comune di Samassi ha spiegato che la mensa di qualità non è per forza più costosa:

L’amministrazione ha lavorato e si è impegnata in un lavoro di ricerca per l’organizzazione. Il risultato però è stato di grande soddisfazione per tutti.

I genitori non sono  esclusi da questo progetto di sensibilizzazione, anzi: sono coinvolti in prima persona partecipando a corsi e laboratori. Il menù cambia spesso, i genitori devono ovviamente essere informati su cosa mangeranno i loro bambini, e rimangono piacevolmente sorpresi quando vengono serviti legumi e i più piccoli li mangiano senza opporre resistenza.

21 marzo 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento