Hot spot Wi-Fi e forni a microonde dannosi per la salute di bambini e nascituri. Lo afferma il Codacons che, in base ai risultati di una recente analisi, chiede di fermare la corsa alle installazioni nei luoghi pubblici per ridurre il rischio obesità causato dalle onde elettromagnetiche. Un allarme non ancora del tutto confermato, ma che spinge l’associazione consumatori a chiedere azioni preventive nei confronti dei possibili effetti nocivi del wireless.

La richiesta del Codacons è perciò di arginare la crescente ondata di installazioni di punti Wi-Fi nei luoghi pubblici delle città italiane, in attesa del definitivo parere del panorama scientifico in merito alla ricerca sugli effetti delle onde elettromagnetiche sull’obesità infantile:

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports, l’esposizione in utero a campi magnetici relativamente forti, come quelli generati dai forni a microonde o dai dispositivi Wi-Fi, aumentano il rischio di obesità nei bambini.

Per i ricercatori vi sarebbe una crescita del 50% dei bambini obesi per le mamme che hanno avuto una esposizione media e dell’84% in caso di esposizione alta. Per il Codacons questo studio dimostra che i campi elettromagnetici hanno comunque degli effetti negativi sull’uomo ed in particolare sul nascituro.

Asili, scuole, parchi, ospedali e biblioteche sono indicati dall’associazione come zone in cui va assolutamente fermata la procedura di installazione di hot spot Wi-Fi poiché più soggetti alla frequentazione di bambini e donne incinte. Le richieste del Codacons sollevano però alcuni dubbi legati innanzitutto ai dati disponibili, riferiti ad un’unica ricerca e quindi insufficienti da soli a dimostrare con assoluta certezza il collegamento con l’obesità infantile.

Il secondo dubbio in merito all’azione del Codacons riguarda la sua stessa richiesta di stop in via preventiva alle installazioni Wi-Fi nei luoghi pubblici, salvo poi non indicare alcuna contromisura in riferimento all’utilizzo di forni a microonde, pure indicati dall’associazione consumatori come fonte di pericolo al pari dei punti internet senza fili.

| Nature

31 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Rmonaco4, martedì 31 luglio 2012 alle15:09 ha scritto: rispondi »

Che si mettano a dieta di merendine e dimagriranno!

Mario, martedì 31 luglio 2012 alle14:45 ha scritto: rispondi »

UNA VERA IDIOZIA !!!!!

Lascia un commento